Tra cortei, assemblee e mostre, a Bari la Festa della donna è nel segno della consapevolezza

Tante le iniziative organizzate domani, 8 marzo, da sindacati, Università, associazioni studentesche e di docenti

La presentazione dello sciopero del movimento "Non una di meno"

Cortei per i quartieri, assemblee e mostre sulla "violenza di genere". Bari si prepara a celebrare domani, 8 marzo, la "Festa internazionale della donna" e lo fa con una serie di iniziative, volta a dare consapevolezza alla cittadinanza delle difficoltà e dei problemi che è costretta affrontare oggi una donna. 

Le iniziative di docenti e studenti - Una consapevolezza che deve partire dai luoghi della formazione; ecco quindi che Università e associazioni di studenti e docenti si sono attivati per combattere la "violenza di genere", in una società che ancora impone una disparità tra uomo e donna. Alle 10, nel Salone degli affreschi dell'Ateneo di Bari, è prevista un'assemblea aperta, durante la quale "verrà ribadito - spiegano gli organizzatori - il rifiuto della violenza maschile sulle donne e della violenza di genere ma anche il rifiuto della violenza in tutte le sue forme: oppressione, sfruttamento, sessismo, razzismo, omo e transfobia". L'iniziativa - coordinata dal movimento "Non una di meno" - vedrà gli interventi del rettore dell'Università Antonio Felice Uricchio, della sua delegata per le questioni di genere e di discriminazioni Recchia Luciani, oltre a studenti, docenti, lavoratori e rappresentanti sindacali che hanno aderito alla rete internazionale di Nudm. 

Previste poi iniziative anche da parte di docenti e studenti. Allo sciopero internazionale, intitolato "Lottomarzo", hanno già dato la loro adesione anche le donne dei "Nastrini rossi" - gli oltre 3mila docenti neoassunti nelle Graduatorie ad esaurimento -, costrette a trasferirsi al centro e al nord Italia dalla legge sulla "Buona scuola". "Come Nastrini Rossi - spiega la coordinatrice del movimento in Puglia, Francesca Marsico - un movimento di docenti penalizzato dalla mobilità forzata e nato spontaneamente per riaffermare l’uguaglianza giuridica all’interno del mondo scolastico, non possiamo non aderire ad una manifestazione che intende ricordare che, al di là delle differenze di genere, tutte le persone  hanno lo stesso valore e la stessa dignità. Saremo presenti dunque alle manifestazioni organizzate per l’8 marzo pomeriggio nelle città di Bari, Pescara, Napoli,Potenza, Cosenza, Catania". Per l'intera giornata dell'8 marzo anche i ragazzi dell'Unione degli studenti hanno in programma diverse iniziative. "Organizzeremo su tutto il territorio comunale una striscionata la mattina e poi ci uniremo in corteo nel pomeriggio", spiega il coordinatore del movimento studentesco di Bari Davide Lavermicocca. 

Le altre iniziative - Non mancano poi altre iniziative organizzate da Comune, associazioni sul territorio e sindacati. A partire dalle 10 nell'aula Starace del dipartimento di Scienze Politiche si terrà l'evento "Non solo l'8 marzo. Diritti in 7 minuti", organizzato da Cgil Puglia, la Camera del Lavoro di Bari, la Federazione Lavoratori della Conoscenza regionale, la Rete della Conoscenza, il coordinamento universitario di Link e l’Unione degli Studenti. Previsti cineforum e dibattiti con rappresentanti di sindacati ed associazioni. È invece organizzato da svariate sigle sindacali - Usi, Slai Cobas per il sindacato di Classe, Cobas, Confederazione dei Comitati di Base, Usb, Sial Cobas, Usi-Ait, Usb, Sgb, Flc Cgil - il corteo che si muoverà per le vie del quartiere Libertà fino al Redentore, a conclusione della giornata di sciopero. 

Il Comune ha invece organizzato dalle 9 alle 18.30 un "open day" del Centro antiviolenza, ubicato in via San Francesco D'Assisi, dove i cittadini potranno visitare la struttura e riflettere sulle tematiche della violenza di genere, attraverso un'esposizione di foto di donne provenienti da ogni parte del mondo, illustrazioni da cui trarre ispirazione, elenchi di nomi - scritti a mano - dell’universo femminile che hanno cambiato la storia, da Rita Levi Montalcini a Malala Yousafzai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • Grave incidente tra due auto: morti un uomo e una donna. Deceduto anche il loro cagnolino

  • L'arsenale dei Parisi-Palermiti-Milella in un anonimo appartamento di Japigia. Chili di cocaina pronti per i clan di tutta la città

  • Le orecchiette di Bari vecchia finiscono sul New York Times: in prima pagina il "crimine della pasta"

Torna su
BariToday è in caricamento