Roberto Fico apre l'edizione XVII del Libro Possibile: da Ornella Muti a Tania Cagnotto, gli ospiti della prima serata

La kermesse letteraria viene ospitata nel centro storico di Polignano a Mare. Tra i grandi nomi presenti anche Bruno Vespa, Domenico De Masi e Vladimir Luxuria

Sarà il presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, ad aprire gli appuntamenti della kermesse letteraria 'Il Libro Possibile'. Dal 4 al 7 luglio il festival torna come ogni anno ad animare cinque piazze del borgo antico di Polignano a Mare (piazza Aldo Moro, Balconata Santa Candida, vico Porto Raguseo, piazza San Benedetto e piazza dell'Orologio) con anteprime, presentazioni di libri, dibattiti e proiezioni.

Anteprime e presentazioni

Si parte con un focus dedicato alla carriera di una straordinaria attrice, Ornella Muti. Sul palco di Polignano, un tributo alla sua straordinaria carriera iniziata quasi cinquant’anni fa. Segue poi un dibattito su tema di scottante attualità: Tra internet e il denaro c’è ancora spazio per Dio?, è il quesito a cui proverà a rispondere il cardinale Gerhard Ludwig Müller, grande teologo e prefetto emerito della Congregazione per la dottrina della fede, già braccio destro di papa Benedetto XVI.

Tanti poi gli appuntamenti dedicati ad attualità e politica, dal sociologo Domenico De Masi, che fornisce una precisa analisi del mondo del Lavoro nel XXI secolo, al giornalista Bruno Vespa, che racconta 28 grandi leader politici in Soli al comando. Racconterà di informazione manipolata, invece, il dirigente del gruppo editoriale Corriere Ticino durante la presentazione di 'Gli stregoni della notizia'.

Non mancano storie personali dei personaggi del mondo della politica e dello sport, da Tania Cagnotto ("Oro, Argento e Tania" presentato in anteprima pugliese) all'ex parlamentare Vladimir Luxuria ("Perù, aiutami tu"). Spazio anche alla musica con spettacolo Chi ha paura del '68? Riflessioni in musica dello speaker di Radio Montecarlo, Zap Mangusta. Sul palco con lui per rivivere i fasti musicali della fine degli anni '60, il chitarrista dei New Trolls, Vittorio De Scalzi.

La narrativa pugliese

Tante poi le storie appassionanti presentante dai grandi nomi della narrativa pugliese. Il sociologo Leonardo Palmisano ci porta nella Bari dei clan criminali con Tutto torna, la prima avventura del bandito Mazzacane, ‘cane sciolto’ della Sacra Corona Unita con il compito di ritrovare la nipote rapita del boss Nino De Giudice. Atmosfere noir baresi anche in Naviganti delle tenebre, nuova indagine del capitano Bosdaves, l’ombroso carabiniere nato dalla penna di Carlo Mazza. Sfocia nel fantasy L’eredità della polvere, il romanzo in cui Francesca Casciaro narra di un mondo popolato da demoni e mostri, dove a proteggere l’umanità ci sono i sanguinari paladini ‘Senza luce’.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Immobili, imprese e pizzerie a Santo Spirito e Bitonto: confiscati beni a pregiudicato

Torna su
BariToday è in caricamento