Escursione laghi di Conversano e Gravina di Monsignore

Anche questa volta ,
Il WWF ALTA MURGIA TERRE PEUCETE VI Porterà alla scoperta delle bellezze naturalistiche Pugliesi,

I laghi carsici presenti nel territorio delle Murge di sud-est costituiscono importanti elementi del paesaggio carsico di superficie e hanno storicamente avuto un ruolo di notevole importanza per l'occupazione antropica di questo territorio. Alcuni tra i più antichi insediamenti dell'uomo nell'area sono infatti localizzati nelle immediate vicinanze dei laghi; questi ultimi hanno poi, successivamente, rappresentato i maggiori siti di approvvigionamento della preziosa risorsa idrica, così scarsa sulla superficie del territorio carsico

Programma

ritrovo ore 10.00 Conversano :Bosco di Castiglione
Coordinate gps : 40.922360, 17.129031.
Link google : https://www.google.it/maps/place/Str.+Proviniciale+per+Castiglione,+70014+Conversano+BA/@40.9234199,17.1287231,15z/data=!4m5!1m2!2m1!1s40.922360,+17.129031.+!3m1!1s0x1347b7b933791cab:0x0467a5ae75a738c2

Inizio visita guidata ore 10.30
Fine visita guidata ore 13,00
FINE pranzo a sacco ore 14,15
Spostamento Gravina di Monsignore ore 14.30
Fine visita ore 16.30
Rientro ore 17,00

costi escursione :
euro 3 soci WWF
euro 5 non soci

La quota escursionistica comprende;
visita guidata ai laghi di Conversano,e alla gravina
Difficoltà percorso : semplice



Gruppo di dieci doline carsiche con accumulo stagionale di acque superficiali. Nelle doline sono stati costruiti pozzi di raccolta delle acque superficiali. L'area si presenta come un'alternanza di aree boschive e pascoli, seminativi e oliveti. Il territorio spicca per i fenomeni carsici di superficie e per il paesaggio rurale in pietra a secco con muretti, casedde, specchie.
Il quadro naturalistico è arricchito dalla gravina di Monsignore, incisione carsica che si estende dai livelli più alti più alte della Murgia di sud-est fino alla costa. Di particolare interesse la presenza di aree archeologiche situate in aree limitrofe ad alcuni laghi, come Torre di Castiglione e Agnano.
La zona con le antiche cisterne, i monumenti vegetali, i reperti archeologici e l'architettura rurale, consente di percorrere un itinerario unico per immergersi nella natura e nei paesaggi di questa parte delle Murge

ll lago di Sassano è situato alla immediata periferia occidentale dell'abitato di Conversano. È uno dei laghi maggiormente modificati dall'azione antropica, e più
intensamente sfruttato dai locali abitanti (non a caso presenta il maggior numero di cisterne, pari a 31).
Presenta forma a triangolo isoscele. Tale forma in realtà non rispecchia le caratteristiche morfologiche dell'area, che mostrano invece una più ampia depressione che si estende oltre i limiti attuali del lago, e che in eventi eccezionali può essere occupata dall'acqua. Per ovviare alle esondazioni si è intervenuto applicando dei fori nella roccia per facilitare il deflusso sotterraneo. Le numerose linee di drenaggio nel territorio circostante, spiegano la presenza di acqua nel lago per quasi tutto l'anno.
Per agevolare il percorso migratorio dei rospi e per evitare loro l'impatto con le auto, è stato realizzato un sistema di passaggi obbligatori che prevede, barriere
antiattraversamento e tunnel sotto stradali.
Il lago di Sassano è il più frequentato e vede, per la presenza di aree attrezzate e la vicinanza al paese, un interesse particolare da parte di giovani, bambini e genitori che nelle belle giornate domenicali passano qui dei piacevoli momenti.

Nei pressi del lago è ubicata la Chiesetta di S. Pietro d'Embrice (10).

Il paesaggio del Lago di Castiglione, è rappresentativo delle caratteristiche tipiche della Riserva con la presenza al suo interno di tutte le nicchie ecologiche e le specie viventi elencate.
Tutta l'area panoramica occupa una estensione superiore a 35.000 mq, e colpisce il visitatore per la suggestiva presenza dell'acqua e del bosco sommitale, separati da alberi da frutto e oliveti che si inseriscono armoniosamente nel paesaggio.
Ci troviamo nel fondo di una depressione al margine settentrionale dell'altura di Castiglione, attraversata dalla SP/37. Non si tratta di una dolina isolata, bensì di parte di un più vasto sistema di depressioni, ad andamento prevalente est-ovest.
Già negli immediati dintorni del lago sono infatti riconoscibili numerose altre depressioni. Il lago è citato in un documento
del 1128 come Lago Rendineto, antico nome di Castiglione (Fanizzi, 1984).
Per agevolare il percorso migratorio dei rospi, è stato realizzato anche qui un sistema di passaggi obbligatori sottostradali.

La "Gravina di Monsignore" è una una lama, ovvero un profondo solco di erosione dal fondo piatto e dalle pareti ripide (alte anche 25m), scavato nei calcari cretacei della scarpata Murgiana. Nella macchia mediterranea a Leccio e Olivastro, alta e molto fitta, che per la particolare orografia ha potuto svilupparsi in maniera indisturbata, vi trovano rifugio uccelli e rapaci, oltre che faine, volpi e donnole. Di particolare nella Gravina di Monsignore sono visibili anche i segni del carsismo ipogeo: La Grotta di S. Antonio (1), un sistema di tre tunnel che si addentrano nelle rocce, ad andamento orizzontale per un massimo di 125 m, regalando, in alcuni punti, la vista di interessanti concrezioni.
Tutta l'area è di notevole pregio paesaggistico.
Nelle vicinanze, in contrada Carbonelli, vi è la grotta di San Michele (3).
Grotta del trullo di Putignano

INFO PRENOTAZIONI E PARTECIPAZIONE
scrivere a : wwfaltamurgia.terrepeucete@gmail.com
Le quote vanno versate :
1)recandosi di persona presso la nostra sede il venerdì antecedente l'escursione
2)contattando un attivista di zona di vs conoscenza
3)Bonificando al seguente iban associativo
WWF ALTA MURGIA- TERRE PEUCETE-
IT70I0335967684510700194697- BANCA PROSSIMA

Successivamente bisogna comunicare per e-mail l'avvenuto bonifico. La conferma deve avvenire entro 2 giorni dalla PRENOTAZIONE in caso contrario si ha la cancellazione dalla lista dei partecipanti.
IL TERMINE ULTIMO ADESIONE PER POTER PARTECIPARE ALL'ESCURSIONE E' FISSATO PER IL 26 FEBBRAIO 2016.L'escursione verrà rinviata in caso di condizioni meteorologiche avverse. La tabella di marcia è puramente indicativa. Si prega di venire muniti di attrezzatura idonea.
Limite minimo partecipanti 10,limite massimo 50 persone
In caso di Maltempo , l'escursione viene rinviata a data da destinarsi, la restituzione delle quote avverrà recandosi presso la nostra sede associativa.
Stessa procedura in caso di non raggiungimenti , numero minimo partecipanti

I VOLONTARI WWF

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Renato Zero in concerto al Palaflorio di Bari con il suo Tour 'Zero il folle'

    • dal 23 al 26 gennaio 2020
    • Palaflorio
  • Panariello, Conti e Pieraccioni al Teatro Team con il loro esilarante spettacolo “Il Tour”

    • 17 gennaio 2020
    • TeatroTeam
  • Con 'Christmas lights' parte ad Alberobello l'Edizione 'Trulli Viventi 2019'

    • dal 6 dicembre 2019 al 31 gennaio 2020
    • Largo Martellotta
  • Mika in concerto al Palaflorio di Bari

    • 7 febbraio 2020
    • Palaflorio
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BariToday è in caricamento