L'eccellenza teatrale ad Andria col Festival Castel dei Mondi

Dal 26 agosto al 4 settembre una rassegna all'insegna della cultura e del teatro ad Andria con circa 30 eventi live. Il tutto, nelle suggestive locations del comune andriese come, ad esempio, lo storico Castel del Monte

Una rassegna a cavallo fra agosto e settembre all'insegna della cultura e del grande teatro: è questo il Festival Internazionale di Andria Castel dei Mondi, un evento diretto da Riccardo Carbutti e giunto alla sua XV edizione. Promosso dalla città di Andria e sostenuto da Regione Puglia, Consorzio del Teatro Pubblico Pugliese e Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, la kermesse avrà luogo dal 26 agosto al 4 settembre dando vita a circa trenta performance live. Definito 'il festival italiano più importante a sud di Napoli', Castel dei Mondi propone in 10 giornate 27 titoli (per 48 repliche) che comprenderanno 4 prime nazionali, 8 prime regionali e 3 incontri con la scena contemporanea a cura della rivista settoriale Hystrio.

Una produzione teatrale e culturale di assoluto spessore, insomma, a cui si aggiungerà la cornice suggestiva della cittadina andriese: le locations dove avranno luogo gli eventi, infatti, saranno molteplici e di assoluto valore come, ad esempio, Piazza Catuma, Palazzo Ducale con i suoi sotterranei e la più celebre opera monumentale del territorio, Castel del Monte, la più "esoterica" delle fortezze federiciane che farà da sfondo all'Amleto shakespeariano.

A presentare questa mattina quella che si annuncia come una grande occasione di valorizzazione del territorio e promozione culturale, ci hanno pensato in una conferenza stampa tenutasi presso la sede della Regione Puglia l'assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo Silvia Godelli e il sindaco di Andria Nicola Giorgino. A prendere per prima la parola è stata l'assessore Silvia Godelli: "Il Festival Castel dei Mondi rappresenta l'eccellenza per il nostro territorio perché porta in Puglia il miglior teatro nazionale e internazionale. Oltretutto, questo grande festival internazionale porta un carico di produzioni che si intreccia con la presenza delle eccellenze del nostro territorio. Questo evento, tra i più significativi della scena nazionale, ci riempie d'orgoglio e rappresenta una sfida vincente che la nostra terra ha voluto intercettare perché riteniamo che la cultura sia il motore delle civiltà e del progresso dei popoli". Sulla stessa lunghezza d'onda l'intervento del sindaco di Andria Giorgino: "Questo festival è per la nostra città, e non solo, un punto di eccellenza per la continua evoluzione del territorio. E' l'unico festival del teatro popolare patrocinato dalla Regione Puglia ed è ormai diventato un appuntamento, oltre che estremamente prestigioso, punto di riferimento per l'intero territorio regionale. E' con estremo orgoglio che organizziamo questo evento nella nostra città che contribuisce a renderlo ancora più unico grazie allo scenario in cui esso prenderà forma. Questo - si appresta a concludere Giorgino - è un festival di popolo che produce cultura e del quale non ci si può privare in quanto nella cultura è presente il futuro dei popoli".

Il vastissimo programma dell'intero festival sarà consultabile fra qualche giorno all'indirizzo www.casteldeimondi.it.
 

Potrebbe interessarti

  • Perchè le zanzare pungono proprio te?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • C'era una volta la 'Cialdèdde'

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

I più letti della settimana

  • Domatore ucciso dalle tigri, la titolare del circo: "Non è stato sbranato, ferita accidentale"

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

  • Tornano i temporali: dodici ore di allerta 'gialla' sulla Puglia

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Branco di lupi assalta allevamento nel Barese: "Decine di capre uccise"

Torna su
BariToday è in caricamento