Nella manifestazione culturale “Genius Loci” dell'Associazione Locomotion , la mostra personale di Valeria Ferrari

Genius Loci” è il titolo della manifestazione culturale al cui interno è inserita la mostra personale dell’artista pugliese Valeria Ferrari che, venerdì 8 marzo alle 20, sarà inaugurata a Torre Pelosa (piazza della Torre), a Bari-Torre a Mare e sarà visibile fino al 22 marzo (dalle 16 alle 21). A presentare la personale dell’artista barese, sarà il critico d’arte Vito Cracas.

“Genius Loci”, sottolinea l’approccio che caratterizza il progetto: dare interazione di luogo e identità nello studio delle caratteristiche socio-culturali che, appunto, definiscono l’identità dei luoghi fisici. Realizzata dall’associazione culturale “Locomotion”, con il patrocinio di Regione PugliaComune di BariUniversità degli Studi “Aldo Moro” di BariArcheoclub e Politecnico di Bari, la mostra della Ferrari prevede anche un laboratorio di sei giorni.

La mostra, infatti, sarà dotata del sistema Silent System per usufruire di una Silent Art Experience, attraverso tre diversi canali di ascolto e visori in realtà Vr per conoscere e scoprire la realtà aumentata. Per 6 giorni di apertura (12, 13, 14, 19, 20 e 21 marzo dalla 10 alle 14), la Ferrari sarà protagonista del laboratorio “Pillole Esperienziali”. Alla alla fine del percorso espositivo, con l’ausilio di suoni chiamati Suoni Binaurali ascoltabili unicamente in cuffia, priverà del senso della vista gli spettatori dando a ognuno dell’argilla per costruire il proprio “idolo” attraverso un percorso conoscitivo del materiale usato.

Valeria Ferrari, figlia d’arte, inizia piccolissima gli studi di musica e pittura. Frequenta il conservatorio Niccolò Piccinni studiando violoncello, e segue corsi di ceramica, disegno, pittura e incisione. Prosegue i suoi studi iscrivendosi alla facoltà di psicologia. Lavora attraverso molteplici materiali, creando da dipinti a installazioni, sculture, performance e altro. Ricerca e curiosità, la portano a utilizzare mezzidi lavoro estrumenti alternativiper mettere in atto la sua creatività. Ideatrice della tecnica da lei descritta come “Pittura non duale”, Valeria Ferrari è stata e viene descritta da numerosi critici come un artista innovativa e in forte ascesa. Alcuni suoi lavori sono presenti nella collezione del noto critico d’arte Vittorio Sgarbi. Nel 2018 il suo nome è stato inserito nell’“Albo D’oro dei maestri d’oggi - edito dal centro accademico “Maison D’art” di Padova. Nel 2019 i suoi lavori vengono inseriti nel catalogo – Arte Moderna- edito da “Mondadori” e nel catalogo “L’elite” 2019 edito da “Artitalia” nella sezione - Arte Internazionale -. Infine, una sua opera è esposta in maniera permanente nella galleria “Accorsi” nella splendida cornice della città di “Venezia”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • N.0 gallery - street art lab visiting

    • Gratis
    • dal 23 ottobre 2019 al 23 ottobre 2020
    • n.0 GALLERY
  • Riapre al pubblico la Fondazione Pino Pascali con 55 Love del Premio Pino Pascali Zhang Huan

    • dal 26 maggio al 30 giugno 2020
    • Fondazione Museo Pino Pascali
  • Il Parco Archeologico di Monte Sannace riapre il giorno della festa della Repubblica

    • 2 giugno 2020
    • Museo Nazionale Archeologico e Parco Archeologico Monte Sannace

I più visti

  • N.0 gallery - street art lab visiting

    • Gratis
    • dal 23 ottobre 2019 al 23 ottobre 2020
    • n.0 GALLERY
  • Nuovi sapori da Panacea a Modugno

    • dal 29 al 31 maggio 2020
    • Panacea Ristròt dal 2017
  • Riapre al pubblico la Fondazione Pino Pascali con 55 Love del Premio Pino Pascali Zhang Huan

    • dal 26 maggio al 30 giugno 2020
    • Fondazione Museo Pino Pascali
  • La Rete Civica Urbana di Carrassi, San Pasquale, Mungivacca non si ferma: le attività si trasformano da fisiche a online

    • dal 4 al 31 maggio 2020
    • online
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BariToday è in caricamento