A Bitonto incontro con Laura Pariani, finalista del Premio Campiello

Bitonto ospita la finalista al Premio Campiello 2019Laura Pariani, mercoledì 19 febbraio presso la Biblioteca Comunale "Eustachio Rogadeo". Un evento ad ingresso libero, che avrà inizio alle ore 18:00, organizzato dal "Circolo dei lettori" della Libreria del Teatro in collaborazione con la Pro Loco Bitonto, l'Associazione Culturale "Ante Litteram", "AsteriaSpace", "Libera Mente" , "IO SONO MIA", "FIDAPA" sezione di Bitonto, "Okiko the Drama Company", la "TECA PER TUTTI ", "Arci Kirilù", "ASSOCIAZIONE DOCENTI" e l'Associazione "Il Cenacolo dei Poeti". La scrittrice presenterà il suo ultimo libro, "Il gioco di Santa Oca", nell’ambito del "Parco delle Arti" - PROGETTO COMUNALE BITONTO CITTA' DEI FESTIVAL: VIAGGI LETTERARI NEL BORGO - IX EDIZIONE / “BITONTO CITTÁ CHE LEGGE”, progetto nazionale di promozione della lettura. Dialogherà con l'autrice la psicologa Lizia Dagostino.

Un romanzo di ribellione e libertà, la storia di un sogno di giustizia e di una donna coraggiosa che sfida le convenzioni del suo tempo. Autunno 1652. Un pugno di uomini, stanchi di subire le angherie dei nobili e dei soldati che razziano i paesi della brughiera lombarda tra una battaglia e l’altra, si raccoglie intorno a Bonaventura Mangiaterra, un capopopolo che affascina i suoi compagni con la Bella Parola, una versione personale e ribelle delle storie della Bibbia. Bonaventura diventa presto una leggenda tra i contadini e i poveri: ha carisma, saggezza e una lingua sciolta con cui predica la libertà, in breve la sua banda cresce di numero e forza, minacciando il potere costituito. Per fermare la rivolta, l’Inquisizione e i nobili della zona schierano infide spie e un esercito poderoso, ma quando riusciranno ad arrivare a Bonaventura, una sorpresa metterà in discussione tutte le loro certezze. Vent’anni dopo, la cantastorie Pùlvara ripercorre le stesse brughiere che hanno vissuto l’epopea di Bonaventura e della sua banda. La donna si era unita in gioventù a quegli uomini valorosi travestendosi da maschio e ora, in cambio di ospitalità, racconta ai contadini le loro imprese. Mano a mano che quelle gesta eroiche rivivono nelle sue parole, Pùlvara si avvicina sempre di più, come in un gioco che diventa reale, al mistero della vita di Bonaventura Mangiaterra.

Laura Pariani laureata in Filosofia della Storia a Milano, vive a Turbigo (Milano). Ha insegnato in una scuola superiore fino al 1998. Ha scritto e disegnato storie a fumetti negli anni Settanta ed esordisce come scrittrice nel 1993 con la raccolta di racconti Di corno o d'oro (pubblicata poi da Sellerio) con cui vince il Premio Grinzane Cavour e il Premio Piero Chiara. Oltre che scrittrice è anche sceneggiatrice cinematografica. Le sue opere sono state tradotte in varie lingue. Per Einaudi ha pubblicato Dio non ama i bambini (2007), Milano è una selva oscura (2010), La valle delle donne lupo (2011).

Per info rivolgersi a info@libreriadelteatro.it.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Il Gigante Pelù a Bari: dopo il successo di Sanremo la voce dei Litfiba incontra i fan alla Feltrinelli

    • 28 febbraio 2020
    • Libreria Feltrinelli
  • Ghali incontra i fan della Feltrinelli di Bari

    • 1 marzo 2020
    • Libreria Feltrinelli
  • “Ospedali Aperti - Controlla il tuo udito”, screening uditivi gratuiti a Bari e Monopoli

    • 3 marzo 2020
    • varie

I più visti

  • Carnevale di Putignano: le novità, gli orari e i prezzi dell'edizione 2020

    • dal 9 al 29 febbraio 2020
  • Il Gigante Pelù a Bari: dopo il successo di Sanremo la voce dei Litfiba incontra i fan alla Feltrinelli

    • 28 febbraio 2020
    • Libreria Feltrinelli
  • "Carnevale Polignanese 2020", maschere, coriandoli, luci e colori per un'atmosfera unica di festa

    • Gratis
    • dal 16 al 25 febbraio 2020
    • vie del Paese
  • ''AlbeLOVEbello'', nella Capitale dei Trulli una cascata di cuori, luci e decorazioni dedicati all’amore

    • dal 8 febbraio al 8 marzo 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BariToday è in caricamento