La Compagnia del sole al Teatro Casa di Pulcinella con lo spettacolo su Agota Kristof 'Lingua matrigna'

In scena al Teatro Casa di Pulcinella, sabato 23 febbraio alle ore 21.00, Lingua Matrigna: il toccante spettacolo tratto da l’Analfabeta, auobiografia di Agota Kristof; un appuntamento teatrale imperdibile con Patrizia Labianca diretta da Marinella Anaclerio; una serata speciale preceduta dall’Aperiteatro, alle ore 20.15, per incontrarsi, sorseggiando un bicchiere di vino, prima di entrare in sala. È questo il primo dei tre appuntamenti che si svolgeranno, per la rassegna LA CASA DEL SOLE, proprio nella sede della Casa di Pulcinella presso l’Arena della Vittoria.

L’Analfabeta è un testo in cui l’autrice analizza e racconta la natura del suo disagio più grande nella condizione di profuga: la perdita di identità intellettuale. Incapace di esprimersi e di capire cosa le succede attorno, non conoscendo la lingua francese, si definisce muta e sorda. “Ed è questo che la messa in scena vuole urlare in silenzio allo spettatore.... Qual è lo stato d’animo di urgenza comunicativa non sorretta da mezzi espressivi adeguati, l’inquietudine che prova chi approda da profugo in terra straniera, chi da anziano non è messo nelle condizioni di capire i nuovi mezzi di comunicazione pur costretto ad usarli, o ancora più semplicemente l’incomunicabilità tra generazioni differenti, come tra Agota e sua madre....Poche le parole che si scambiavano nella sua infanzia, nessuna nella sua adolescenza in collegio e poi oltre confine... fino ritrovarsi orfani di madregenitrice e madre lingua insieme, lontano da quel posto ‘dove ogni cosa aveva un nome noto, ogni stato emotivo aveva delle parole per descriverlo...’” così spiegano in una nota la regista Anaclerio e l’attrice Labianca.

Agota Kristof è nata in Ungheria nel 1935. Il padre è un insegnante, l’unico insegnante del suo piccolo paese. A 14 anni entra in collegio. Nel 1956 lascia clandestinamente l’Ungheria. È la storia di una bambina poi ragazza e poi donna, costretta ad abbandonare la sua terra natale insieme al marito e figlia neonata, quando l’Armata rossa interviene in Ungheria per sedare le rivolte popolari per rifugiarsi in Svizzera. Sfida il freddo, la povertà, la sofferenza, la fame, la solitudine e la mancanza di qualcosa che in una situazione come quella dell’autrice, potrebbe essere considerata secondaria, invece non lo è affatto: la conoscenza della lingua. Con la perdita della Madre Patria, si diventa orfani della Madre Lingua. “come spiegargli, senza offenderlo, e con le poche parole che so di francese, che il suo bel paese non è altro che un Deserto, per noi rifugiati, un deserto che dobbiamo attraversare per giungere a quella che chiamiamo “ integrazione”, “assimilazione”?.

La Compagnia del Sole, nata con la creazione del progetto I Karamazov (Dello Spirito Della Carne Del Cuore) percorso di letture a partire da Dostoevkij che ha dato vita allo spettacolo andato in scena durante l’edizione 2010 del Mittelfest 2010. La compagnia per scelta alterna lavoro su testi classici a quello su testi contemporanei, tra le ultime creazioni il Miles Gloriosus, L'Universo é un materasso (Premio Eolo 2018), Quale droga fa per me? Una conferenza di Kay Hensel, Love & Money di Dennis Kelly, Canto la storia dell'astuto Ulisse e Orlando pazzo per amore, Tragicommedia pop ma anche Guerra di Lars Norén e I numeri dell’Anima da Platone. Dopo Ariosto, DeFilippo e Shakespeare, torna a confrontarsi con il contemporaneo  e con temi di fortissima attualità con Lingua Matrigna – da L’analfabeta di Agota Kristof.

A partire da questa riflessione il Teatro Casa di Pulcinella e la Compagnia del Sole si uniscono in una programmazione condivisa, pensata come un momento di ricerca, sperimentazione e formazione del pubblico. Tre appuntamenti imperdibili nella casa del teatro per tutti e non solo per ragazzi.

Il primo dei tre appuntamenti, sabato 23 febbraio, è Lingua Matrigna. 

Sabato 9 marzo sarà la volta de La guerra di Rocco.

Si chiude in bellezza sabato 23 marzo con Alla moda del Varietà.

I tre spettacoli in programma alle ore 21 saranno accompagnati dall’Aperiteatro ovvero un’occasione conviviale, in programma alle 20.15 di ogni serata, in cui sorseggiare del buon vino e assaggiare prodotti locali chiacchierando della settimana appena trascorsa, dei programmi per il weekend e soprattutto parlando di teatro, di quello visto e di quello ancora da scoprire.

BOTTEGHINO

Biglietti in vendita on line su vivaticket.it e presso tutti i punti vendita viva ticket,

biglietteria del teatro dal lunedì al venerdì ore 10.00 – 14.00 e da 1 ora prima dello spettacolo
Costo del biglietto intero € 12,00

Ridotto over 60 e studenti € 9,00

Abbonamento ai tre spettacoli € 27.00
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • World Dance Movement 2019, a Castellana arte, danza e spettacolo dello stage internazionale di danza

    • dal 11 al 28 luglio 2019
    • Grave delle Grotte di Castellana
  • Tornano gli appuntamenti con Hell in the Cave - versi danzanti nell'aere fosco alle Grotte di Castellana

    • dal 8 giugno al 26 luglio 2019
    • Grave delle Grotte di Castellana
  • Lo spettacolo 'Hell in the Cave - versi danzanti nell’aere fosco' torna alle Grotte di Castellana

    • dal 6 al 26 luglio 2019
    • Grave delle Grotte di Castellana

I più visti

  • Battiti Live 2019 a Bari: appuntamento il 28 luglio

    • Gratis
    • 28 luglio 2019
  • A Polignano a Mare arriva l'evento più goloso dell'Estate: GNAM! Festival Europeo del Cibo di Strada

    • dal 19 al 22 luglio 2019
    • largo Grotta Ardito
  • Il cinema d’estate fa rima con l’Arena 4 Palme, i film all'aperto del Multicinema Galleria di Bari

    • dal 13 giugno al 28 luglio 2019
    • Arena 4 Palme
  • L'estate di Locorotondo: un ricco programma tra concerti e manifestazioni gastronomiche e culturali

    • dal 1 giugno al 20 agosto 2019
Torna su
BariToday è in caricamento