'Mio fratello rincorre i dinosauri' in scena al Teatro Kismet di Bari

Domenica 9 dicembre h. 18, Christian Di Domenico porta in scena MIO FRATELLO RINCORRE I DINOSAURI, tratto dall'omonimo romanzo del giovanissimo Giacomo Mazzariol, che racconta il rapporto con suo fratello Giovanni, affetto dalla sindrome di Down.
Uno spettacolo che apre e affronta il tema della disabilità con delicatezza e con candore, con simpatia e senso dell’umorismo. 
E a partire dalle h. 17, artlab di creazione per tutti, nel rinnovato foyer del Teatro Kismet.
Biglietti a partire da 8 euro, anche online: http://bit.ly/ticketMFRID
Posti limitati Info 080 5797667 | www.teatridibari.it

Spettacolo teatrale tratto dall’omonimo romanzo di Giacomo Mazzariol
Produzione AriAteatro- Aditodesio
regia Andrea Brunello
con Christian Di Domenico
adattamento teatrale di Christian Di Domenico e Carlo Turati


Mi capita spesso di soffermarmi a guardare persone (uomini, donne, bambini) affette da varie malattie oppure diversamente abili, per cercare di capire il loro approccio alla vita, dalle azioni semplici, quotidiane, all’incontro con gli altri; che tipo di relazioni hanno, quali passioni o desideri; come vedono se’ stessi, quale consapevolezza hanno della loro condizione. E poi, all’improvviso, mi accorgo che tutte queste domande dovrei rivolgerle a me stesso. A quel punto la faccenda si fa’ interessante e problematica allo stesso tempo. Sono disposto a riconoscere le mie mancanze, le mie lacune, le mie disabilità? Quanti amici ho e che relazioni ho con loro? Sono sincere, vive? Con quale metro di giudizio sono pronto a criticare o semplicemente valutare le vite degli altri? Per quale motivo riesco a vedere solo i loro difetti, ciò che a loro manca e non i loro pregi, le loro virtù? Poi succede di imbatterti in un video che qualche bullo adolescente ha voluto spedire su internet per vantarsi degli atti di crudeltà nei confronti di qualche malcapitato ragazzino disabile, handicappato, con sindrome di Down o semplicemente più debole e incapace di difendersi e ti chiedi: perché? Oppure di leggere su un giornale che negli ultimi quattro mesi, nel reparto di neonatologia di un ospedale di Bari, dove vivo, sono nati una bambina e un bambino con la sindrome di Down e in entrambi i casi i loro genitori hanno deciso di abbandonarli, mentre altre persone, successivamente, hanno scelto di adottarli. Perché?
Ho letto il libro di Giacomo Mazzariol: “Mio fratello rincorre i dinosauri”. Ho conosciuto lui e la sua splendida famiglia. La loro storia mi ha illuminato e mi è venuta voglia di raccontarla a modo mio. Così ho deciso di cominciare un nuovo cammino che mi aiuti a rieducare il mio sguardo disabile, affinchè riesca finalmente a vedere tutta la bellezza e l’amore che ogni essere vivente è in grado di ricevere e di dare. Senza pregiudizi e senza aspettative.
Vedere e scegliere di amare.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Al Teatro Petruzzelli in scena lo spettacolo 'Ciao Pinocchio' per la stagione 2019 l’Opera ragazzi

    • dal 16 al 26 maggio 2019
    • Teatro Petruzzelli
  • Eleonora Abbagnato in "Puccini" al Teatro Petruzzelli

    • 1 giugno 2019
    • Teatro Petruzzelli
  • Isabella D’Aragona, duchessa di Bari una vita leggendaria

    • solo oggi
    • 22 maggio 2019
    • Nuovo Teatro Abeliano

I più visti

  • Ingresso gratuito nella Pinacoteca metropolitana Corrado Giaquinto di Bari

    • Gratis
    • dal 13 al 25 maggio 2019
    • Pinacoteca della Città metropolitana 'Corrado Giaquinto'
  • 'Primavera barese', due mesi di arte, cultura, tradizioni, buon cibo, spettacoli e tanto divertimento

    • dal 20 aprile al 23 giugno 2019
    • Varie
  • Ligabue, il tour 2019 parte da Bari: concerto al San Nicola il 14 giugno

    • 14 giugno 2019
    • Stadio San Nicola
  • World Press Photo, a Bari le immagini che raccontano il mondo

    • fino a domani
    • dal 17 al 23 maggio 2019
    • Teatro Margherita
Torna su
BariToday è in caricamento