Il regista Igort e l'attrice Valeria Golino ospiti della prima proiezione di '5 è il numero perfetto' al Galleria

La Golino in una scena del film

Lunedì 2 settembre, allo spettacolo delle 20,35, il regista Igort e l'attrice Valeria Golino presenteranno al pubblico del Multicinema Galleria di Bari (Corso Italia 15) il film «5 è il numero perfetto». Golino è tra i protagonisti di uno straordinario cast, insieme a Toni Servillo, Carlo Buccirosso, Iaia Forte. L'arrivo a Bari di Igort e Golino arriva a pochi giorni dal debutto del film al Festival del Cinema di Venezia, dov'è in concorso alle Giornate degli Autori (accolto con lunghi applausi),

Igort (pseudonimo di Igor Tuveri) è un grande artista e narratore del fumetto italiano, alla regia cinematografica per la prima volta con l’adattamento della sua omonima graphic novel, in sala dal 29 agosto, distribuito da 01 Distribution. In una piovosa e notturna Napoli anni Settanta, seguiamo le vicende di Peppino Lo Cicero, interpretato da un irriconoscibile Servillo. Guappo e sicario in pensione, Peppino torna in pista dopo l’omicidio di suo figlio. Questo avvenimento tragico innesca una serie di azioni e reazioni violente, scintilla per cominciare una nuova vita. Un piccolo affresco napoletano nell’Italia anni Settanta. «5 è il numero perfetto» è una storia di amicizia, vendetta e tradimento, e in fondo, di una seconda opportunità e di una rinascita.

«Si è cercato di fare un film - spiega Igort - da questo mio libro sin dal lontano 2004. Frattanto diversi registi si sono cimentati con l’idea di una trasposizione e io, che amo il cinema, ho cambiato con gli anni la mia posizione. In principio infatti non volevo assolutamente occuparmi della regia, ma della sola scrittura. Poi con gli anni, l’idea di dirigerlo, suggeritami, dopo il nostro primo incontro, da Toni Servillo, è diventata una ipotesi praticabile. Non avevo mai diretto un film, ma la mia esperienza di autore di fumetti aveva forse affinato uno sguardo preciso. Il cinema è la nuova frontiera per me, una sfida che completa le mie altre attività di narratore e musicista, che unisce nella visione l'ipotesi di una drammaturgia di attori, di movimenti, di luci e di suoni. Sono arrivate suggestioni e atmosfere. Arricchite da uno scambio proficuo con Toni Servillo che ha amato la sceneggiatura. In particolare questo sodalizio artistico e amicale è cresciuto attraverso una comune visione non naturalistica, ma lievemente “visionaria” di Napoli, distante dalla Napoli oleografica e codificata… Cercavo una Napoli diversa dall’immagine classica, volevo una città notturna, piovosa, metafisica. Deserta. Idee e visioni condivise poi con il grande direttore della fotografia Nicolaj Brüel. Per me 5 è il numero perfetto non è solo una storia noir. È la storia di amicizia, vendetta e tradimento, di una sete di potere che porta a calpestare sentimenti antichi, ma è anche la storia di un'attesa, quella di Rita, e di una caparbia visione del mondo».

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • 'Puglia wine festival' ad Alberobello la 'Festa del Vino e dei Sapori d’Autunno'

    • dal 1 al 3 novembre 2019
    • varie
  • “Costa dei Trulli-Ritrovarsi in ogni stagione”, rassegne culturali, sagre, eventi e concerti per tutto il 2019

    • dal 24 aprile 2019 al 11 gennaio 2020
    • Monopoli, Fasano, Castellana Grotte, Conversano e Alberobello
  • ''We will Rock you'': il musical dell'anno torna a Bari

    • 8 novembre 2019
    • TeatroTeam
  • La Cava dei dinosauri apre al pubblico per la "Settimana del Pianeta Terra"

    • fino a domani
    • dal 17 al 19 ottobre 2019
    • Cava Pontrelli
Torna su
BariToday è in caricamento