lunedì, 21 aprile 15℃

←Tutti gli eventi

Ventanas (suoni della Murgia)

Carlo
Inserito da Carlo 5 agosto 2012

Presso Monastero del Soccorso Dal 11/08/2012 Al 11/08/2012

Ventanas (Puglia)

Vito M. Laforgia (contrabbasso)

Adolofo La Volpe (oud/chitarra)

Francesco De Palma (percussioni)

Giorgio Albanese (fisarmonica)

 

Spagna, metà del 1200: alla corte di Alfonso X "El Sabio" le tre religioni monoteiste (ebraica, cristiana, islamica) convivono armoniosamente, e le rispettive tradizioni musicali (le romanze sefardite, le Cantigas de Santa Maria, le nube arabo-andaluse, etc.), si influenzano e si contaminano reciprocamente.

Spagna, 1492. I sovrani Isabella I di Castiglia e Ferdinando II d'Aragona decretano l'espulsione delle popolazioni ebraiche dal territorio del regno. Gli ebrei di Spagna e Portogallo, detti appunto sefarditi (da Sefaràd, nome ebraico della Spagna) si riversano in tutto il bacino del Mediterraneo, portando con sé le proprie tradizioni ed al tempo stesso apprendendo ed accogliendo la cultura, le lingue ed innanzitutto i suoni delle popolazioni che incontravano nel loro viaggio di esiliati.

Da queste brevi note storiche si può desumere come la musica antica (e quindi quella attuale) del bacino del Mediterraneo sia un calderone ribollente di influenze diverse, il cui fiorire è stato causato dalle migrazioni di intere popolazioni verso nuovi territori; un fermento culturale che è per certi versi analogo a quello sviluppatosi in america del Nord nei secoli successivi, e che ha portato alla nascita della cultura e della musica afroamericana.

L'idea alla base di "Ventanas" (finestre) è quella di reinterpretratre e reinventare il vasto ed affascinante repertorio melodico della musica etnica del bacino del Mediterraneo facendolo incontrare con le tecniche compositive, con gli strumenti e i suoni della musica moderna. Un incontro favorito dall'impiego della tecnica dell'improvvisazione, procedura assai presente nelle musiche antiche, nel jazz e nelle tradizioni musicali mediterranee.

Si è così creato un repertorio che, partendo dalla tradizione, arriva all'attualità, attraverso un trasversale flusso migratorio di suoni.

 

Commenti

    Tutte le location di Bari

    Per mangiare in zona:

    Tutti i Ristoranti di Bari