Week-end del 19 e 20 gennaio 2019: gli eventi a Bari e provincia

©Angela Potenza

Sarà un fine settimana di incontri unici a Teatro con storia e cultura, Alberto Angela racconterà la figura complessa ed affascinante di Cleopatra, mostra delle opere più celebri del genio olandese Van Gogh al Margherita, numerosi spettacoli a teatro dedicati a grandi e piccini e poi concerti, visite guidate, feste e degustazioni per dare il benvenuto al Carnevale 2019.

Alberto Angela ospite del Libro Possibile al Teatro Petruzzelli

Incontro UNICO in Puglia organizzato in collaborazione con il Comune di Bari e la fondazione lirico-sinfonica Petruzzelli. Alberto Angela racconterà la figura complessa ed affascinante di Cleopatra, donna di grande potere e di forti passioni che ha legato Oriente e Occidente. Per questo, non c'è cornice migliore di Bari, città simbolo del Mediterraneo per i rapporti con l'Oriente.

'Van Gogh Alive – The Experience'

La mostra si sviluppa come un viaggio nei luoghi diventati fonti di ispirazione delle opere più celebri del genio olandese e consente al visitatore di immergersi in un ambiente illuminato dalle immagini del grande maestro, mostrate in maniera nitida e reale per coinvolgerlo emotivamente e farlo sentire totalmente inserito nel contesto delle opere.

'A testa in giù' con Emilio Solfrizzi e Paola Minaccioni

L'originalità di “A testa in giù” sta nel fatto che il pubblico è testimone dei pensieri dei personaggi che parlano in disparte. Grande gioco di attori che svelano con la tecnica del doppio linguaggio una verità comica, crudele e meravigliosamente patetica.

Alla Casa di Pulcinella l'indimenticabile Cappuccetto Rosso

Recitato da sei attori che si avvicendano nei ruoli principali e servendosi di un allestimento sobrio ed essenziale, da album dei bambini, lo spettacolo si arricchisce della creatività dell'attore e della partecipazione dello spettatore.

A Giovinazzo i tradizionali Fuochi di Sant'Antonio alle quattro fontane per dare il benvenuto al Carnevale

È consuetudine offrire agli ospiti un piatto di “caprjéte” accompagnate da olive verdi, ed un bicchiere di buon vino rosso locale; attorno a questi fuochi si improvvisano musiche e balli popolari.

All'Abeliano lo spettacolo dedicato alla scoperta dell’Universo "Costellazioni. Pronti, partenza....Spazio!"

Attraverso questo viaggio fra pianeti e corpi celesti si potrà vivere la danza delle Costellazioni: punti luminosi nel cielo, apparentemente vicini fra loro ma realmente distanti milioni e milioni di anni luce.

Al Planetario di Bari in scena lo spettacolo 'La corsa della vita'

Un viaggio dal cielo stellato alle polveri interstellari indagando il mistero della nascita delle prime cellule. Si rivivrà la drammatica estinzione dei dinosauri scoprendo il legame indissolubile tra le stelle e le forme di vita apparse sulla Terra.

Marina Massironi e Alessandra Faiella in "Rosalyn" al Teatro Palazzo di Bari

Una commedia noir scritta da Edoardo Erba. Fenomeno delle ultime due stagioni teatrali con oltre 100 repliche, capace di mescolare mirabilmente suspense, comicità e humour nero, Rosalyn parla di solitudine e violenza attraverso un incalzante susseguirsi di colpi di scena. Al centro della scena un crimine orribile avvenuto anni prima e due donne, Esther scrittrice americana di successo e Rosalyn, donna delle pulizie goffa e sprovveduta, incarnate da due attrici, Alessandra Faiella e Marina Massironi, note per il talento comico che qui rivelano sorprendenti doti attoriali.

Marina Confalone in "Una relazione per un'accademia" di Kafka al Teatro van Westerhout di Mola di Bari

La libertà è un paradosso, se per essere liberi bisogna piegarsi all’omologazione. È il senso della lezione universitaria di un relatore un po’ particolare, uomo con un passato da scimmia, come le sue stesse fattezze rivelano. È Rotpeter, personaggio interpretato da una strepitosa Marina Confalone, primate con giacca e cravatta e solitaria protagonista di Una relazione per un’accademia di Kafka, straordinaria metafora sul conformismo.

Visita guidata a Bari vecchia con itinerario del Vino ed antiche cantine

La visita guidata con itinerario del vino o “antiche cantine” si avvia da P.zza Cattedrale e nel percorso si scoprirà la memoria delle antiche cantine presenti una volta nella Città Vecchia di Bari in quelle che, una volta, erano mitiche cantine come “U’ Cemece”, “Mechele u’ puzze”, “u’ Calandridde”, “Cianna Cianna”, “da Concetta” ed altre. La visita guidata si concluderà nell’antico Sottano de “Comè Jiannine” a Bari vecchia (strada San Marco dei Veneziani) con piccola degustazione, animata da poesie ed aneddoti in dialetto barese dedicati al vino.

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Ferragosto 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Dite addio alle sigarette: i trucchi e i consigli per smettere di fumare

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Si sente male in vacanza in Salento, ricoverata da Lecce a Bari: muore bimba di un anno

  • L'alga tossica 'invade' il litorale barese, le analisi Arpa: alte concentrazioni da Giovinazzo a San Giorgio

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Motociclista cade sulla provinciale vicino Altamura: perde la vita centauro 39enne

  • Caldo con le ore contate: oggi e domani ultimi giorni di afa, da Ferragosto crollo delle temperature

Torna su
BariToday è in caricamento