Differenziata al 74% a Gravina, il sindaco: "Grande risultato, un anno fa eravamo all'8%"

I dati forniti dall’Assessorato all’igiene urbana del comune: "Grande senso civico della cittadinanza, talvolta offuscato dai comportamenti degli incivili"

Vola la differenziata a Gravina: nel comune barese la percentuale di arriva a marzo al 74 per cento, superando il record di settembre del 67 per cento, raggiunto a tre mesi dall'introduzione del servizio di raccolta differenziata porta a porta. A comunicare i dati è l’assessorato all’igiene urbana guidato da Paolo Calculli, calcolati sulla base dei report giornalieri trasmessi al Comune dalla Raccolio srl e validati dall’Ufficio Ambiente della Regione Puglia.

Soddisfazione del sindaco di Gravina, Alesio Valente, visto che solo un anno fa, nella primavera 2018, la quota toccata era dell'8,5 per cento. "Pian piano - ricorda l'assessore all'Ambiente Calculli - pian piano i gravinesi stanno diventando campioni in fatto di raccolta differenziata porta a porta. Criticità e problemi non mancano, ma i dati che arrivano dal restituiscono un quadro chiaro e inconfutabile: Gravina è sempre più riciclona". Già il risultato ottenuto a settembre aveva permesso al Comune di ottenere la menzione speciale start up di 'Comune riciclone' da parte di Legambiente, dopo essere stati per anni maglia nera della Puglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La nota del Comune sciorina anche i numeri della differenziata: a marzo, in tutta la città, ritirati 306.450 chili di organico, 159.160 di carta e cartone, 85.330 di vetro, 110.320 di plastica, 47.780 di ingombranti. Insieme ad altre tipologie di rifiuti avviati al riciclo, un totale di 835.320 chili di differenziata su 1.128.320 chili di pattume complessivamente raccolto (compresa l’indifferenziata). In percentuale, 74,04%. Per entrare ancor più nel dettaglio: a Marzo 2018 le tonnellate di indifferenziata prodotte risultavano essere pari a 1.255 tonnellate. Dodici mesi dopo, grazie alla differenziata, sono scese a 293 tonnellate. Soddisfazione del sindaco Alesio Valente: "Un grandissimo risultato! - scrive sui social - Peccato ancora per quei pochi imbecilli che continuano a gettare rifiuti ovunque.. già in tanti sono stati beccati...presto finirà anche per loro la pacchia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri nel Barese: smantellata banda, undici arresti

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Fiumi di droga nel Barese, il capo gestiva il sistema dal carcere: acquirenti 'attesi' nella palazzina in centro a Mola

Torna su
BariToday è in caricamento