Bari vince il premio 'La città per il verde' per i suoi nuovi parchi, Decaro: "Ora concentrati su Rossani ed ex Gasometro"

Il riconoscimento sarà consegnato il 9 novembre dalla casa editrice "Il Verde Editoriale" di Milano. A colpire la giuria, i giardini a Japigia, Bari vecchia e nel Murattiano

Il parco inaugurato a Japigia a marzo

 Bari è una città verde? Grazie ai progetti di parchi pubblici e riqualificazioni di piazze con nuove alberature, possiamo dire di sì. A certificarlo ora è anche un riconoscimento ottenuto dal Comune nell'ambito della 19esima edizione de 'La Città per il Verde', organizzato dalla casa editrice "Il Verde Editoriale" di Milano per premiare Comuni italiani, enti pubblici, strutture private a finalità pubblica e associazioni di volontariato che durante l’anno si sono distinti per iniziative di incremento di verde urbano, realizzazione di nuovi parchi e giardini, attività di manutenzione e iniziative particolarmente rilevanti sulle attività afferenti alla sfera ambientale cittadina.

Tra i Comuni con più di 50mila abitanti, il riconoscimento è andato al capoluogo pugliese, in particolare come risultato di tre progetti, che hanno catturato l'attenzione della giuria: il nuovo parco a Japigia - un parco attrezzato di circa 18.680 mq realizzato nell’ambito del programma di riqualificazione integrato delle periferie -, la riqualificazione e la valorizzazione del giardino storico Isabella d’Aragona (6564 mq) - uno spazio centrale della città di Bari che rappresenta il primo stralcio del più grande e futuro parco del Castello - e la riqualificazione di piazza IV novembre (2300 mq) e del giardino Marilena Bonomo, un giardino di disegno classico ottocentesco che rappresenta una delle prime aree pubbliche di Bari sistemate a verde nella prima metà del Novecento. Il premio sarà ritirato dal Comune di Bari il 9 novembre nell’ambito della manifestazione internazionale Ecomondo.

Grande soddisfazione per il riconoscimento da parte del sindaco di Bari, Antonio Decaro: "Ci sprona ad andare avanti - spiega - sulla strada intrapresa fino al completamento dell’obiettivo che ci siamo prefissati sui 10 parchi e i 10.000 nuovi alberi entro la fine del mandato. Per una città come Bari, che da sempre sconta la mancanza di verde urbano, ricevere una menzione di questo genere è sicuramente un bell’incoraggiamento. Vorrei ringraziare gli uffici comunali e i dipendenti che in questo settore stanno facendo un lavoro straordinario, dimostrando grande attenzione al tema e professionalità nel seguire tutti gli interventi che abbiamo progettato e che sono in fase di realizzazione, dai piccoli giardini ai grandi parchi urbani".

Tra i prossimi interventi in programma ci sono l’apertura del cantiere del parco Rossani e l’avvio della gara per il parco dell’ex Gasometro, oltre a un 'assestamento' delle procedure di manutenzione e pulizia delle aree verdi. "Chissà che il prossimo anno - conclude Decaro - non ci si possa anche candidare nella categoria “manutenzioni” dello stesso premio, segnalando una buona pratica di cura del verde urbano, magari condivisa con i cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxitamponamento a catena sulla Statale 16 a Palese: diversi feriti, traffico in tilt

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Nunzia superstar a New York: le orecchiette di Bari Vecchia conquistano il 'Travel Show'

  • "Da qui non esci vivo", imprenditore vittima d'estorsione legato e minacciato per una denuncia: arrestato 'U can'

Torna su
BariToday è in caricamento