Alleanza tra M5S e Pd per il Conte Bis, Decaro: "Lavorare insieme con i Comuni per la Finanziaria"

Il sindaco di Bari e presidente dell'Anci ha commentato la nascita del nuovo esecutivo dopo la crisi di agosto: "A Palazzo di Città nessun allargamento di maggioranza. Ascolterò le istanze in Consiglio"

"Da presidente dell'Anci sono contento che ci sia un governo, è importante in un periodo dell'anno in cui si approva la manovra finanziaria con decisioni che hanno un riflesso diretto sui Comuni": il sindaco di Bari e presidente dell'Anci Antonio Decaro ha commentato così, a margine del sopralluogo sul cantiere dei lavori per la riqualificazione dell'ex Caserma Rossani, le trattative per la nascita del nuovo governo Conte, composto da M5S, Partito Democratico e LeU. 

L'esponente democratico, alla guida dlela città di Bari dal 2014 e rieletto solo pochi mesi fa, ha espresso le sue sensazioni anche in qualità di numero uno dell'Associaizone Nazionale dei Comuni Italiani: "Abbiamo chiesto già da mesi al precedente Governo - spiega - modifiche alla Finanziaria dello scorso anno. Si rischia di far saltare i bilanci o tagliare i servizi dei Comuni. Spero che questo sua un Governo con l'ambizione di governare e proporsi per il futuro. Se ci sarà campagna elettorale settimanale, come accade anche a causa dei continui sondaggi, questo governo non avrà durata".

Per il Comune "nessun allargamento di maggioranza"

Quali potrebbero essere i riflessi di una collaborazione governativa tra pentastellati e Pd in chiave Comune di Bari? Per Decaro ci sono questioni di sostanza e forma: "Il mio programma di 5 anni fa e di quest'anno sono sovrapponibili a quelli del M5S su alcuni temi come ambiente e contrasto alla povertà. Nel precedente mandato ho anche in conferenza stampa, assieme ad alcuni esponenti del M5S, iniziative che avevano già avanzato come ordini del giorno. Il problema di forma è legato dal fatto che il Movimento fa opposizione a volte anche dura su temi vicini a quelli del centrosinistra. A Bari non ho bisogno di allargare maggioranze, visto che si quella attuale è credo la più grande della storia dei Consigli comunali cittadini. Il sindaco ha il dovere di trovare la massima convergenza per il presidente e il vice che spetta alle minoranze. Ascolterò le proposte che arriveranno anche dalle opposizioni, in particolare dal M5S" conclude Decaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Tenta di attraversare con le sbarre in chiusura, auto resta bloccata al passaggio a livello

  • "Da qui non esci vivo", imprenditore vittima d'estorsione legato e minacciato per una denuncia: arrestato 'U can'

Torna su
BariToday è in caricamento