Caos processione a Barletta, i consiglieri M5S chiedono chiarezza: "Violate misure di distanziamento sociale. Necessario accertare responsabilità"

Gli esponenti pentastellati regionali e comunali scrivono al prefetto Maurizio Valiante: "Il Covid-19 non è ancora stato sconfitto, ma qualcuno sembra dimenticarlo"

“Quello a cui abbiamo assistito ieri a Barletta rischia di vanificare tutti gli sforzi che con grande sacrificio i cittadini stanno facendo. Le immagini sembrano chiare: nonostante i divieti e le limitazioni alla circolazione, sembra che si siano verificati assembramenti durante la processione del quadro della Madonna dello Sterpeto e nelle vicinanze della Concattedrale. Il tutto sotto gli occhi della polizia municipale e del sindaco di Barletta, Cosimo Damiano Cannito, primo responsabile della salute dei cittadini barlettani. La nota diramata dal primo cittadino ci sembra francamente insufficiente, specie dopo le foto diffuse oggi sui social di un nuovo assembramento al mercato, per questo i consiglieri comunali del M5S hanno scritto al Prefetto Maurizio Valiante per verificare se vi siano responsabilità per quanto accaduto”. Così i consiglieri  regionali  del M5S e i consiglieri comunali di Barletta del M5S Maria Angela Carone, Giuseppe Basile e Antonio Coriolano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il Covid-19 non è stato ancora sconfitto - continuano i pentastellati - ma qualcuno sembra dimenticarlo, ignorando lo sforzo di tanti cittadini e fedeli che invece sono rimasti correttamente a casa. Quello che denunciamo è che nessuno sia intervenuto per fermare l’assembramento e far rispettare le regole di distanziamento sociale,  allontanando i cittadini che si accalcavano. Il carro che trasportava il quadro della Madonna è stato scortato da pattuglie della Polizia locale oltre a diversi agenti della Polizia di stato impegnati nel servizio d'ordine, che avrebbero dovuto far rispettare le regole e, invece, ogni norma è stata violata. Un pessimo esempio, soprattutto in questo momento in cui ci avviamo alla Fase 2 e ancora più importante rispettare le norme di distanziamento sociale. Per questo chiediamo che intervenga subito il Prefetto. Gli sforzi fatti finora non possono essere vanificati”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si chiama ''1997 BQ'' ed è il gigantesco asteroide in avvicinamento alla Terra

  • Incidente mortale sulla SS100: impatto camion-auto, strada chiusa al traffico

  • In Puglia 27 nuovi casi di Coronavirus, Lopalco rassicura sull'impennata dei contagi: "Numeri riferiti a periodi precedenti"

  • Le Frecce Tricolori tornano a Bari: il 28 maggio tappa del 'Giro d'Italia' per le vittime del Covid-19

  • Coronavirus, in Puglia otto nuovi positivi: sette casi sono in provincia di Bari

  • Bollettino Coronavirus, 10 nuovi casi in Puglia: nessun nuovo positivo o decesso nel Barese

Torna su
BariToday è in caricamento