"No agli F35", anche dalla V Circoscrizione l'invito a ridurre le spese militari

Con votazione bipartisan il Consiglio della V Circoscrizione Japigia-Torre a Mare aderisce alla campagna nazionale per chiedere governo "una rapida revisione e riduzione complessiva della spesa militare"

Anche la V Circoscrizione Japigia-Torre a Mare aderisce alla campagna nazionale per chiedere al governo la revisione e la riduzione delle spese militari: la decisione, annunciata dal vicepresidente della Circoscrizione Nico Carnimeo, è stata approvata con voto bipartisan dal Consiglio in data 17 aprile 2012. Ecco il comunicato che spiega le ragioni della scelta della V Circoscrizione:

"Una votazione bipartisan per unirsi ai tanti soggetti che stanno chiedendo al governo “una rapida revisione e riduzione complessiva della spesa militare”, ecco quanto deliberato in data 17 aprile dal Consiglio della V Circoscrizione Japigia Torre a Mare di Bari.

Si è deciso di fatto di sostenere la campagna “taglia le ali alle armi” - promossa dalle organizzazioni “Sbilanciamoci”, “Tavola della Pace” e dalla “Rete Italiana per il Disarmo” http://www.disarmo.org/nof35/ - grazie alla quale si è giunti a portare all’attenzione dell’opinione pubblica i costi degli F35, cacciabombardieri d’attacco divenuti ormai l’emblema delle “spese militari che non smettono di crescere”.

Impressionanti le stime redatte dalle organizzazioni promotrici della campagna; con il costo di ogni singolo cacciabombardiere – circa 115 milioni di Euro – si potrebbero realizzare 387 asili nido con 11.610 famiglie beneficiarie e circa 3.500 nuovi posti di lavoro.

Sia pur salutando come un primo segnale di inversione di tendenza le mozioni approvate dal Parlamento il 28 marzo 2012, che impegnano il Governo a riconsiderare il programma ed il numero effettivo di velivoli da acquistare, appare necessario continuare ad esercitare una salutare
pressione, perché come recentemente dichiarato dal portavoce della Rete Disarmo Massimo Paolicelli, “la campagna contro l’acquisto dei cacciabombardieri f35 continua”

La delibera, approvata dall’organo circoscrizionale, si propone quindi di perseguire un duplice scopo: continuare a sensibilizzare ulteriormente l’opinione pubblica sull’argomento e soprattutto sottolineare la necessità di riequilibrare le spese per la sicurezza, puntando su strumenti
preventivi, cooperativi, diplomatici e non esclusivamente militari.

Un solo rammarico: l’inspiegabile abbandono dell’aula, al momento del voto, da parte di vari esponenti della maggioranza di centro sinistra, gli stessi che poco prima avevano votato contro la richiesta di anticipare la discussione del punto all’ordine del giorno.

E’ evidente che la strada da percorrere verso questo tipo di sensibilizzazione è ancora in salita.

Nico Carnimeo
Vice Presidente V Circoscrizione Japigia Torre a Mare"

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Comunali Bari 2019

    Election day, al voto per Europee e Comunali: sfida a sei per la poltrona di sindaco

  • Comunali Bari 2019

    Election day per le Europee e scegliere il sindaco: ai seggi Decaro e Di Rella

  • Attualità

    La focaccia più buona d'Italia è quella barese: il panificio Fiore batte Genova nella 'disfida' del Fico

  • Cronaca

    La pioggia non lascia Bari e la Puglia: nuova allerta meteo per domani

I più letti della settimana

  • Trema la terra nel Nord Barese: scossa di terremoto avvertita anche a Bari, gente in strada

  • Mercatone Uno chiude per fallimento, la rabbia di lavoratori e clienti: negozi chiusi a Bari e Terlizzi

  • Rapina con sparatoria al Banco di Napoli di viale Salandra: i nomi dei sette arrestati

  • Assalto con sparatoria al Banco di Napoli in viale Salandra: scatta il blitz, sette persone arrestate

  • La focaccia più buona d'Italia è quella barese: il panificio Fiore batte Genova nella 'disfida' del Fico

  • Elezioni Comunali 2019 a Bari e in provincia, come sarà la scheda elettorale

Torna su
BariToday è in caricamento