Lite all'interno di Forza Italia, Vitali attacca: "Ridotti ai margini". La replica dei coordinatori provinciali: "Frasi sconcertanti"

Botta e risposta tra i berlusconiani, divisi anche dalla scelta (per ora) di non partecipare alle Primarie di coalizione per le Comunali di Bari 2019. ieri la conferenza stampa dell'ex numero 1 regionale

In attesa di capire se ci sarà la partecipazione alle Primarie del centrodestra per le Comunali 2019 a Bari, per le quali hanno già dato adesione, oltre a Lega, FdI ed NcI anche i civici di Cipriani, Di Rella e Carrieri, scoppia la lite all'interno dello schieramento pugliese di Forza Italia. Ieri, nel corso di una conferenza stampa in un hotel cittadino, il senatore ed ex coordinatore regionale forzista Luigi Vitali ha criticato la gestione del partito affermando che "a Bari qualcuno è stato capace di ridurre Forza Italia ad un ruolo marginale" anche a seguito della mancata partecipazione alla prima fase del tavolo delle Primarie di coalizione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I coordinatori provinciali: "Mancanza di rispetto"

Dura la replica dei coordinatori provinciali di Fi, in una nota congiunta firmata da Francesco Paolo Sisto (Bari), Paride Mazzotta (Lecce), Raffaele Di Mauro (Foggia), Laura De Mola (Brindisi), Michele Di Fonzo (Taranto), Luigi De Mucci (Bat): "Convocare, come ha fatto il senatore Luigi Vitali - scrivono -, una conferenza stampa a Bari , peraltro per pochi intimi, allo scopo di screditare i dirigenti pugliesi di Forza Italia ci sconcerta da un lato, e ci rattrista dall’altro. Ci sconcerta: perché il senatore Vitali osa così discutere le scelte del Presidente Berlusconi e gli organigrammi proprio da lui predisposti e questo è segno di mancanza di rispetto ed irriconoscenza insieme; ci rattrista: perché quando si è militanti di un partito, lo si è sempre costruttivamente, per cooperare e non di certo per augurare e attendere, con ansia , ipotetiche sconfitte, anche qui dimenticando che l’unico soggetto che pagherebbe sarebbe Forza Italia con Silvio Berlusconi". I coordinatori provinciali confidano "nel pentimento operoso del senatore Vitali, ribadiamo il sostegno totale ed entusiastico a Mauro D’Attis e Dario Damiani, capaci, in pochi attimi , di fare ritrovare nella Forza Italia di Casa Puglia quella trasparenza, linearità, attenzione alle persone che da tempo erano drammaticamente latitanti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 2000 euro a 60mila pugliesi: 'Start' dalla Regione a partite iva, lavoratori autonomi e professionisti a basso reddito

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Al ristorante e in auto, stop al distanziamento per congiunti e 'frequentatori abituali': la Regione allenta le restrizioni

  • Violento scontro tra moto e suv: grave centauro, trasportato in codice rosso al Policlinico

  • Parcheggiare a Bari: le aree di sosta vicine al centro, mappa e tariffe

  • Due monopattini del servizio sharing rubati e recuperati dalla polizia: uno rintracciato in tempo reale grazie al segnale gps

Torna su
BariToday è in caricamento