Primarie Centrodestra Comunali 2019, Bellomo conferma la candidatura: "Nessun passo indietro"

L'esponente di Nci-Di smentisce le voci che ne prefiguravano il ritiro "per proteggere il seggio" del Senato della sua compagna Carmela Minuto da un ricorso presentato da Michele Boccardi

Nessun passo indietro e la conferma che il 24 febbraio, per le Primarie del centrodestra che designeranno il candidato della coalizione a sindaco di Bari, ci sarà anche lui: Davide Bellomo, esponente sostenuto da Nci-Di, ha ribadito, attraverso una nota, la sua partecipazione alla consultazione smentendo in una nota "le illazioni in merito ad un ipotetico accordo" per "proteggere il seggio della mia compagna, la senatrice Carmela Minuto", eletta con Forza Italia in Puglia alle scorse Politiche di marzo. Bellomo afferma che "l’idea di sospettare di una regia per la quale io abdicherei, in favore del candidato della Lega, appartiene a coloro che tale stratagemma lo hanno pensato. Sarà il Senato a decretare chi ha diritto a ricoprire quel seggio e non certo un mio passo indietro; pertanto reputo questo sinallagma tra le due questioni del tutto fuorviante". Bellomo si riferisce al ricorso presentato da Michele Boccardi (Fi) che sarà dalla Giunta del Senato: il definitivo ricalcolo dei resti, sancito dalla Corte d'Appello di Bari lo scorso 22 marzo, aveva infatti premiato l'esponente molfettese a svantaggio di Boccardi.

"Concorrerò alla competizione delle primarie per la carica di Sindaco al Comune di Bari - ha quindi confermato Bellomo -.  Ho già raccolto le firme per la mia candidatura. Dopo 15 anni di malgoverno di centrosinistra ora è tempo di cambiare. Bari necessità di una nuova progettualità e di risposte concrete ai tanti problemi che non sono stati risolti o che questa amministrazione non hanno voluto risolvere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bellomo interviene anche sulla proposta del governatore Michele Emiliano di organizzare le primarie del centrosinistra in Puglia per le Regionali 2020 il prossimo 24 febbraio, lo stesso giorno deciso per le primarie di centrodestra: "Una caduta di stile che non può passare inosservata - afferma - Evidentemente teme la coalizione di centrodestra e tenta di oscurare la scena politica avversaria. Emiliano utilizzi il 'no politically correct' per imbrigliare i suoi stessi alleati ed incassare il risultato personale, ma non si permetta di minimizzare i suoi avversari politici.  Pertanto invito Emiliano a fare un passo indietro e fissare una nuova data per la sua investitura. In alternativa suggerisco, all'intera coalizione del centrodestra, di posticipare, di una settimana, le primarie - propone Bellomo - per conferire la giusta visibilità e l’attenzione che l’appuntamento politico merita, contrastando l’artificio messo in atto da Emiliano."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

  • Sette grandi personalità per far ripartire la Puglia: è il gruppo strategico nominato da Michele Emiliano

Torna su
BariToday è in caricamento