Comunali 2019, sorteggiato l'ordine dei simboli sulla scheda elettorale: primo De Razza

Stabilito per estrazione l'ordine con cui i contrassegni dei sei candidati sindaco compariranno sulla scheda: Decaro e Di Rella saranno rispettivamente quinto e sesto, con le relative liste

Il primo a comparire sulla scheda sarà Sabino De Razza, con il simbolo della lista che lo sostiene, Baricittàperta. Seguirà quindi quello del M5S con la candidata Elisabetta Pani, poi la lista civica 'Irma Melini per Bari' della candidata indipendente Irma Melini.

E' stato stabilito oggi, tramite sorteggio, l'ordine con cui contrassegni e relative liste a sostegno dei candidati sindaci compariranno sulla scheda elettorale che sarà distribuita agli elettori il prossimo 26 maggio.

Gli altri a comparire, in ordine, sulla scheda saranno il partito Pensionati e Invalidi giovani insieme, del candidato sindaco Francesco Corallo, seguito al quinto posto dal sindaco uscente Antonio Decaro con le 11 liste della coalizione di centrosinistra. Sesto e ultimo il candidato del centrodestra, Pasquale Di Rella, con le sue nove liste.
 

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Ferragosto 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • 5 benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Si sente male in vacanza in Salento, ricoverata da Lecce a Bari: muore bimba di un anno

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Ragazzo di 17 anni trovato morto in casa a Monopoli, decesso per cause naturali. Indaga la Polizia

  • Si staccano pietre da Lama Monachile e finiscono in mare, stop ai bagni accanto alla parete rocciosa

  • Picchia cliente con una spranga dopo una lite, arrestato esercente: questore chiude negozio in piazza Moro

Torna su
BariToday è in caricamento