Il rebus del centrosinistra per i cinque Municipi: conferme o volti nuovi? Confronto nella coalizione sui candidati presidenti

A circa 60 giorni dalle elezioni del 26 maggio non è ancora chiaro lo schieramento a sostegno di Antonio Decaro per le cinque istituzioni di prossimità: nell'IV praticamente certo l'addio ad Acquaviva, in corsa per il Comune

Foto fp Baclub Facebook

Solo voci, al momento. A poco meno di 60 giorni dalle elezioni Comunali di Bari, la battaglia per i Municipi non sembra ancora avere chiari i protagonisti in campo. Ad eccezione del M5s, che ha presentato i propri cinque candidati presidenti nello scorso weekend, centrodestra e centrosinistra stanno approntando le strategie giuste per un confronto che, rispetto a cinque anni fa, potrebbe rivelarsi decisamente più serrato rispetto all'en-plein messo a segno nel 2014 dai partiti che elessero Antonio Decaro a sindaco.

Cosa ne sarà degli attuali presidenti di Municipio?

In particolare, proprio dal centrosinistra non arrivano conferme (né smentite nella maggior parte dei casi) sulle riconferma dei cinque attuali presidenti dei Municipi. In un caso, nell'IV (Carbonara-.Ceglie-Loseto-Santa Rita) sembra ormai pressoché certo che Nicola Acquaviva non arà della partita, poiché candidato al Consiglio comunale con 'Avanti Decaro', lista di riferimento del Partito Socialista Italiano. Per gli altri quattro, al momento, la situazione è ancora fluida: il confronto tra le 11 liste servirà a chiarire se Micaela Paparella, Andrea Dammacco e Michelangelo Spizzico saranno in lizza per la rinconferma ai vertici dei Municipi I, II e III. Ancor più incerta, invece, la situazione per il V (Santo Spirito-Palese-Catino-San Pio) dove qualche giorno fa Iniziativa Democratica ha voluto in qualche modo stoppare le indiscrezioni che davano l'ex vicesindaco Vincenzo Brandi in lizza per essere il nome del centrosinistra al posto dell'uscente Gianni Moretti.

Partita importante anche in vista delle Comunali

La partita dei Municipi non è di secondo piano perché dopo una consiliatura di rodaggio, si attende un rilancio serio per le istituzioni di prossimità che, spesso, non hanno avuto strumenti necessari per la propria azione amministrativa, a causa di un decentramento non messo completamente in atto. Inoltre, i singoli confronti municipali potranno in qualche modo condizionare (seppur in parte) la sfida finale per la poltrona da sindaco. A tal proposito, il centrosinistra si prepara per l'evento di coalizione in cui sarà ufficialmente Antonio Decaro presenterà il raggruppamento di liste in suo favore: l'evento dovrebbe svolgersi attorno a metà mese.

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019 tra cibo e cultura: sagre, festival e manifestazioni di Bari e provincia

  • Spaghettata di San Giovanni: tradizione e semplicità in pochi ingredienti

  • Bari Wireless: come navigare gratuitamente su Internet con un proprio PC portatile o smartphone

  • Menta, pepe di Cayenna, aglio e altri rimedi naturali per allontanare le formiche

I più letti della settimana

  • Si avvicina all'auto e tenta di portar via un bimbo di 5 anni: bloccato dai carabinieri

  • Dopo il bagno a Pane e Pomodoro, la brutta sorpresa: "Sparita la borsetta con soldi e cellulare"

  • Da Bari a Savona con camera da letto, pensili e bici sul tetto dell'auto: fermato automobilista nel Modenese

  • Tornano le aperture serali dei mercati settimanali: a luglio e agosto bancarelle al calar del sole

  • Scontro sulla statale 16: quattro veicoli coinvolti, traffico rallentato in direzione sud

  • "Scippata della borsa" a due passi dl lungomare: giovane studentessa derubata di soldi e documenti

Torna su
BariToday è in caricamento