I ministri Cinquestelle Fraccaro e Bonafede a sostegno di Pani: "Tavolo per la legalità e ripartire dalle periferie"

I due esponenti del governo impegnati in un focus con la candidata sindaco pentastellata: "Nel nostro programma c’è l’istituzione dello sportello Sos pizzo"

La mattinata dedicata alla questione palagiustizia e il pomeriggio al dibattito elettorale: la giornata barese del ministro guardasigilli Alfonso Bonafede, dopo la visita agli uffici giudiziari e al tribunale, è proseguita in un hotel cittadino dove, assieme al ministro per i Rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, ha incontrato la candidat sindaco del M5S, Elisabetta Pani, per un focus sul programma e le attività svolte dal governo nell'ultimo anno di mandato.

Parlando della sicurezza nel capoluogo, Pani ha rimarcato che Bari "è tristemente al 17esimo posto tra le città per tentati omicidi e omicidi, ai primi posti per estorsioni e furti con 14 clan criminali che attanagliano i quartieri. Una tra le problematiche più sentite dai commercianti è quella della legalità, con la richiesta di un maggiore sostegno dall’amministrazione comunale. Nel nostro programma c’è l’istituzione dello sportello Sos pizzo che al tavolo con le associazioni che si occupano di antmafia sociale potrà far parte di un polo della legalità e del sociale da inserire nell'edificio di piazza De Nicola" attualmente occupato dal Tribunale. A sostenere le politiche di Pani c'è il ministro Bonafede: "Sono felice che nel programma della candidata si portino avanti progetti di legalità fondamentali per la prevenzione. L’idea del tavolo permanente per la legalità, permetterà di lavorare meglio a chi lavora nei tribunali. Sono il ministro della giustizia e ho bisogno dei cittadini - ha poi rimarcato - . Questa necessità di collaborazione passa necessariamente attraverso il lavoro di un sindaco e del presidente della regione. Non è questione di numeri -  ha sottolineato - perchè il cambiamento vero in una città arriva con la qualità di quello che si propone. Stiamo facendo una riflessione per portare avanti progetti con liste civiche reali, espressioni di comitati per i territorio, non le farse per portare più numeri".

Il ministroFraccaro ha invece annunciato nuovi fondi per la città di Bari: “Oggi il Governo  - ha dichiarato - porta in dono al Comune di Bari 250mila euro" provenienti di 500 milioni del decreto crescita "da spendere entro ottobre per lo sviluppo sostenibile. Questo è il nostro modo di fare: distribuire la ricchezza partendo dal basso. Bari ha una potenzialità enormi. Per farlo dobbiamo partire dalla distribuzione, partenza da una crescita diffusa, dagli ultimi, dalle periferie".

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

I più letti della settimana

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

Torna su
BariToday è in caricamento