Ex Fibronit, il comitato cittadino scrive ai candidati sindaco: "Certezze sul futuro parco della Rinascita"

Dall'associazione l'invito a sottoscrivere un 'manifesto di intenti' per il futuro dell'area: tra le richieste, la creazione di un Museo in memoria delle vittime della 'fabbrica della morte' e di un presidio medico per informare sui rischi dell'esposizione all'amianto

I lavori nell'area ormai bonificata della Fibronit

Dall'impegno a "reperire tutte le risorse economiche necessarie per arrivare alla realizzazione, gestione e manutenzione del Parco della Rinascita", alla richiesta di creare nel parco un presidio medico che funga da punto di riferimento per informare i cittadini sui rischi dell'esposizione all'amianto.

In vista delle elezioni del 26 maggio, il comitato cittadino Fibronit lancia un appello ai candidati sindaco, invitandoli a sottoscrivere un "Manifesto di intenti" elaborato dall'associazione, come impegno a dar seguito ad alcune specifiche richieste sul futuro 'Parco della Rinascita' che prenderà il posto dell'ex 'fabbrica della morte', la cui area è stata ormai bonificata.

"Il sito ex Fibronit - scrive il Comitato in una nota - lascia dietro di sé una scia di vittime innocenti. Una eredità terribile in nome della quale il Comitato Cittadino Fibronit ha sempre trovato la spinta per andare avanti e chiedere l’inedificabilità dell’area, la messa in sicurezza definitiva e la realizzazione del “Parco della Rinascita”. Presto potremo passeggiare nel parco senza correre alcun rischio sanitario con la certezza che mai nessuno potrà cambiarne la sua destinazione per il vincolo di inedificabilità che grava sull’intera area. Una vittoria straordinaria e, per certi versi, rivoluzionaria per tutti i cittadini baresi, amministratori compresi. L’anno appena trascorso è stato determinante per il futuro “Parco della Rinascita” con la stesura del progetto di fattibilità alla cui preparazione tantissimi cittadini, coinvolti dal Comitato Cittadino Fibronit con assemblee e concorsi, hanno fornito il loro contributo di idee, suggerimenti, istanze e bisogni.
Ma il percorso è ancora lungo e il Comitato Cittadino Fibronit non vuole distrazioni sul tema. In occasione delle ormai prossime elezioni amministrative, pertanto, il Comitato ritiene essenziale esprimere le proprie inderogabili aspettative per giungere all’obiettivo finale: la realizzazione del più bel parco possibile, quale luogo di vita e socialità, sicuro e fruibile, di testimonianza e speranza. Ecco, questo è il Parco della Rinascita che vogliamo, che i cittadini vogliono".

Il comitato indica quindi i "punti inderogabili da realizzare sul sito della ex Fibronit", sui quali si chiede l'impegno dei candidati sindaco: "Reperire tutte le risorse economiche necessarie per arrivare alla realizzazione, gestione e manutenzione del Parco della Rinascita; avviare da subito le più adeguate procedure amministrative per la progettazione e realizzazione del più bel Parco della Rinascita possibile, sulla base delle indicazioni fornite dai cittadini e già recepite nel Progetto di Fattibilità; realizzare nel Parco il Museo della Memoria, per onorare tutte le vittime e le famiglie colpite; per non dimenticare la nostra storia come cittadini baresi e perché si sviluppi anche come strumento di insegnamento ed educazione alle future generazioni; realizzare nel Parco il miglior presidio medico possibile come riferimento per tutti i cittadini sugli aspetti sanitari legati all’esposizione all’amianto; seppur vero che con la bonifica definitiva è stato eliminato il rischio di future dispersioni di fibre di asbesto, è invece attuale e presente il rischio causato dalla dispersione di fibre avvenuta in tutti gli anni trascorsi, il cui pericolo latente purtroppo persisterà ancora per i prossimi decenni".

"Il Comitato Cittadino Fibronit, quale espressione di cittadini legati tra loro dalla incrollabile volontà di far rinascere da un luogo di morte un luogo di vita e di speranza, chiede pubblicamente a tutti i candidati sindaco alla città di Bari, senza distinzione alcuna di ideologia, partito o schieramento politico, la condivisione di questi punti, tra loro inscindibili, e l’impegno solenne a realizzarli, senza tentennamenti e perplessità.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sei ore d'interrogatorio dal gip per Giancaspro. Il legale: "Ha risposto a tutte le domande"

  • Attualità

    Papa Francesco torna in città, l'annuncio della Diocesi: "Sarà a Bari a febbraio 2020"

  • Cronaca

    Donna morì dopo aver consumato uno yogurt: gestore del bar assolto

  • Cronaca

    Associazione mafiosa, droga, armi: al via processo ai clan Capriati e Diomede-Mercante, 90 imputati

I più letti della settimana

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri: 32 arresti a Modugno

  • Pesciolini d'argento in casa: cosa sono e come difendersi

  • Operazione antidroga a Modugno: i nomi degli arrestati

  • Traffico di droga sull'asse Verona-Bari: colpita 'cellula' del clan Di Cosola, 19 arresti

  • Approvato il piano assunzionale 2019 in Regione: previsti 416 nuovi contratti

  • L'autista cade dal tir e il mezzo prosegue la sua corsa: inseguimento da film sulla A14

Torna su
BariToday è in caricamento