Primarie Centrodestra verso il rinvio? Una settimana in più per comporre il mosaico dell'election day pugliese

La data del 17 febbraio potrebbe slittare di sette giorni, anche per inglobare Foggia e Lecce: a Bari in campo per il momento quattro candidati. Smentito, per ora, il passo indietro di Bellomo in favore di Melchiorre

I candidati in campo per le Primarie baresi (dal riquadro in alto a sinistra in senso orario): Filippo Melchiorre, Fabio Romito, Davide Bellomo e Pasquale Di Rella

Non per colpa della situazione barese, bensì per le recenti novità di Lecce e l'incertezza di Foggia. I due fattori riguardanti le Comunali per la scelta dei sindaci del capoluogo dauno e (a sorpresa dopo le dimissioni di Carlo Salvemini) di Lecce probabilmente causeranno il rinvio delle Primarie del centrodestra del 17 febbraio. L'intenzione dei partiti della coalizione è quella di organizzare un vero e proprio election day pugliese, in cui sancire l'unità ritrovata dopo mesi di tensioni sulla scelta di utilizzare il metodo elettorale per dirimere lo stallo per i nomi da proporre. 

Avversari già in piena attività

Il rinvio dovrebbe essere di una settimana, non di più, per non compromettere la campagna elettorale. Vietato perdere altro tempo: a Bari sono già in piena attività il sindaco uscente Antonio Decaro per il centrosinistra ed Elisabetta Pani per il M5S. Lo spostamento dovrebbe far slittare anche il termine ultimo per presentare ufficialmente le candidature, attualmente previsto per il 19 di gennaio. Ieri, invece, era scaduto quello per l'accettazione del manifesto su cui basare il programma con cui governare la città. Nell'arco della coalizione per le Comunali baresi, intanto, c'è da registrare l'ingresso del gruppo Idea (con riferimento il senatore Gaetano Quagliariello) e di Io Sud.

Quattro i candidati (per ora) in campo

Quattro, al momento, i candidati: Filippo Melchiorre (Fratelli d'Italia), Fabio Romito (lega), Pasquale Di Rella (Forza Italia e civiche) e Davide Bellomo (Nci-Di), quest'ultimo ancora in campo nonostante le voci (smentite) di un suo passo indietro in favore di Melchiorre, nell'ottica di un patto di collaborazione con Fratelli d'Italia.  Lo slittamento di una settimana dovrebbe contribuire a chiarire le posizioni proprio su quest'ultimo aspetto: un eventuale sostegno dei fittiani a Melchiorre potrebbe ulteriormente cambiare gli scenari, già efferfescenti dopo l'ingresso dell'ex Pd Di Rella nell'arena, sostenuto da Forza Italia. Il tutto, ovviamente, tenendo conto degli incastri con gli altri 'pezzi' con cui assemblare il mosaico pugliese delle Comunali per il centrodestra. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenza sessuale sul treno per Bari, blocca con la forza studentessa e la palpeggia: arrestato mentre era sul lungomare

  • Violenta rissa a Bari, volano calci e pugni in strada: arrestati studente universitario e due trentenni

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

  • Donna trovata morta in casa a Bari: l'allarme lanciato dai parenti, era deceduta da un mese

  • Spaventoso incidente sul lungomare di Bari: Lancia sbanda e travolge otto auto, 4 cassonetti e un cartellone pubblicitario

  • Il Miulli eccellenza della chirurgia cardiaca: unico centro pugliese a sperimentare il 'MitraClip' per la valvola mitrale

Torna su
BariToday è in caricamento