Il Consiglio comunale attende la proclamazione: il debutto prima di Ferragosto? A luglio un'altra seduta con i vecchi eletti

A più di 40 giorni dalle elezioni dello scorso 26 maggio, la Commissione elettorale prosegue con le verifiche dei verbali redatti nei seggi. Il 2 o ol 3 agosto la possibile ufficialità dei nomi

Più di 40 giorni fa i baresi, oltre a riconfermare il sindaco Antonio Decaro, hanno scelto i loro rappresentanti in Consiglio comunale. Ad oggi, 8 luglio, gli eletti non sono stati ancora proclamati. Prosegue, infatti, il lavoro in Prefettura dove la Commissione Elettorale Centrale sta verificando a uno a uno i verbali di tutti i seggi per certificare i nomi di coloro chiamati a rappresentare i baresi in aula Dalfino per i prossimi 5 anni. Un compito meticoloso anche perché la verifica dei documenti redatti nei seggi potrebbe modificare la composizione del Consiglio. Vi è il caso, ad esempio, della parità assoluta nella lista Progetto Bari con Decaro, tra Alessandro Russi e Silvia Russo Frattasi, appaiati con 503 voti e il primo che ha prevalso sulla compagna di abbinamento e cugina per via della sua posizione, più in alto nel raggruppamento elettorale.

Debutto prima di Ferragosto?

Ci vorranno dunque ancora alcune settimane per completare il lavoro. Le ultime previsioni danno la proclamazione degli eletti verso il 2-3 agosto. A quel punto, si metterebbe in moto la macchina amministrativa per 'aprire' il nuovo Consiglio. La passerà al sindaco Antonio Decaro che dovrà fissare una data entro i 10 giorni successivi alla comunicazione della Prefettura. Per evitare che tutto possa slittare a dopo Ferragosto, il primo cittadino potrebbe anche scegliere di annunciare fin da subito la convocazione del Consiglio, entro 5 giorni. L'8 o il 9 agosto, quindi, potrebbero essere le giornate utili in cui vedere i nuovi eletti all'opera per la prima volta.

La corsa a tre per la presidenza del Consiglio comunale

A quel punto, la prima incombenza sarà quella di eleggere il presidente dell'assemblea. Il Pd ha chiesto, nell'ambito di una elezione che spetta ai consiglieri, di esprimere il numero uno dell'aula Dalfino. La corsa è ristretta a tre: in campo ci sarebbero il presidente uscente, Michelangelo Cavone, il decano degli esponenti democratici in Consiglio, Marco Bronzini, e la più suffragata nella lista alle ultime Comunali. Nei prossimi giorni proseguiranno i confronti all'interno della compagine democratica, con l'obiettivo di trovare una candidatura unica. Nel frattempo, che ne sarà degli scranni della grande aula di corso Vittorio Emanuele? A dare una 'spolverata' ai banchi ci penserà una nuova seduta del Consiglio con i vecchi protagonisti. L'ammininistrazione, infatti, entro il 31 luglio, dovrà approvare la manovra di assestamento al bilancio 2019. Il passaggio in aula sarà l'ultimo di una serie di atti amministrativi che coinvolgeranno Ragioneria, Revisori e Commissioni. L'ultima parola spetterà poi all'aula, con ogni probabilità entro fine mese, non in tempo per l'insediamento della nuova compagine di consiglieri. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Immobili, imprese e pizzerie a Santo Spirito e Bitonto: confiscati beni a pregiudicato

Torna su
BariToday è in caricamento