mercoledì, 16 aprile 11℃

Comune: tensioni nella maggioranza, e il centrodestra attacca il sindaco

Il Pdl rincara la dose dopo le tensioni interne alla giunta emerse nell'ultimo consiglio comunale: "Maggioranza influenzata da troppi interessi esterni"

Redazione 7 agosto 2012

La scorsa settimana i due 'incidenti' in consiglio comunale: prima la bocciatura del taglio dei fondi al Petruzzelli (fortemente voluta dal sindaco, ma respinta dalla maggioranza), poi la mancata approvazione dell'anticipazione della discussione sul piano particolareggiato di Loseto, fallita per l'uscita dall'aula - oltre che dell'opposizione - anche di alcuni consiglieri della maggioranza. Ed era stato proprio quest'ultimo episodio a scatenare le ire del sindaco Emiliano, spingendo il primo cittadino a 'congelare' le deleghe dei tre assessori considerati espressione dei consiglieri 'infedeli': Crisi al Comune: deleghe sospese per Albore, Gallucci e Pisicchio
l'assessore al Commercio Franco Albore, all'emergenza abitativa Floriana Gallucci e il vicesindaco Pisicchio.

E così, dal momento in cui la crisi si è palesata, colloqui e incontri si susseguono senza sosta a Palazzo di Città per cercare di ricompattare la maggioranza. A sedare i conflitti potrebbe essere la firma - attesa già per oggi - di un documento dei capigruppo di maggioranza per rinnovare la fiducia al sindaco e rilanciare l'azione di governo.

Annuncio promozionale

Ma mentre nelle stanze della maggioranza si cerca una mediazione per ricomporre i contrasti, il centrodestra coglie l'occasione degli scontri interni all'amministrazione Emiliano per rinnovare le critiche all'inefficacia dell'azione di governo del primo cittadino. In una conferenza stampa convocata ieri, il segretario cittadino del Pdl Luigi d’Ambrosio Lettieri ha sottolineato la relazione tra contrasti interni alla maggioranza e le pressioni legate a 'interessi esterni': "Una maggioranza che si sfalda - ha detto Lettieri - ogni qualvolta il gioco degli interessi, e non certo quelli della collettività, si fa più duro ed insistente". Con un riferimento a quanto accaduto proprio in occasione dell'odg per il piano particoleggiato di Loseto. Intanto però il sindaco non sembra affatto intenzionato a fare quel passo indietro chiesto ormai puntualmente da mesi dall'opposizione.

Commenti