sabato, 19 aprile 11℃

Emiliano, critiche al Pd: "Il paese deve sapere con chiarezza la strada"

Il sindaco Emiliano, in un'intervista rilasciata all'Unità, critica il Partito Democratico: "A nove mesi dalle elezioni ancora non si capisce quale sarà l'approdo"

Redazione12 agosto 2012
4

E' un Emiliano piuttosto critico quello che parla del Partito Democratico sulle pagine dell'Unità: il sindaco di Bari, infatti, in un'intervista rilasciata oggi al quotidiano romano, imputa al partito del segretario Pierluigi Bersani una mancanza di chiarezza nei confronti degli elettori: "Mancano nove mesi alle elezioni e ancora non si capisce quale sarà l’approdo - dice Emiliano -. Il Pd sembra come l’astronave di Star Trek, dentro ci sta di tutto: i grandi filoni ideologici di pensiero del Novecento, culture diverse...Come dice Bersani bisogna trovare un minimo comune denominatore, ma se può funzionare per tenere insieme il partito non è detto possa fare altrettanto con gli elettori. Credo - seguita il primo cittadino barese - che se nel partito tutti smettessero di dare il tormento al segretario, me compreso, e gli concedessero una tregua, sarebbe meglio. Il Paese deve sapere con chiarezza quale è la strada che il Pd vuole intraprendere e questo continuo mediare al proprio interno non fa bene".

Emiliano, poi, concede anche una battuta su Antonio Di Pietro utilizzando una metafora calcistica: "Antonio è un mio amico ma vuole giocare a calcio insultando l’arbitro, che per la nostra Costituzione è il presidente della Repubblica, e questo non si può fare. Né può pensare di riempire di cannonate questo gigante grande e grosso che è il Pd e con il quale dovrebbe costruire un’alleanza. Tra l’altro dovrebbe capire che è un suo interesse fare asse con Vendola che in questo modo, in caso di una legge elettorale proporzionale e con lo sbarramento al 5%, non dovrebbe confluire nelle liste Pd per poter sopravvivere".

Annuncio promozionale

 

Michele Emiliano

4 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di Gabriele Piscitelli

    Gabriele Piscitelli Gazzetta del Bari, 28 agosto 2012.

    il 29 agosto del 2012
  • Avatar anonimo di Gabriele Piscitelli

    Gabriele Piscitelli Articolo Gazzetta Del Mezzogiorno - Bari Primo Piano -III-.
    Cittadella : La Pizzarotti vuole gli Atti del Rondo.
    Il segretario generale del Comune, Mario D'Amelio, delegato "Sindacale" gira la richiestaal dirigente dell'Urbanistica.

    Viene da chiederci quanti atti sono stati emessi non in fede alle normative dall' Amministrazione Emiliano che fanno resistenza alle normative vigenti.

    Come mai non si sono ancora dimessi................ 

    il 29 agosto del 2012
  • Avatar di Salvatore

    Salvatore Il sindaco di Bari Michele Emiliano critica la mancanza di chiarezza del Pd a nove mesi dalle elezioni e riferendosi a Di Pietro dice tra l'altro: " ....... Né può pensare di riempire di cannonate questo gigante grande e grosso che è il Pd e con il quale dovrebbe costruire un'alleanza.“ Giusto così forma un triunvirato di, quasi certamente, non eletti. Infatti Lui e il presidente regionale (mi fa un certo ribrezzo pronunciare il nome di un ghey, mia fisima se volete) sanno bene che hanno pochissime speranze di essere rieletti, ed allora si arrampicano sugli specchi, ma, come si sa, dagli specchi ci si scivola. Sempre. Inoltre hanno alle spalle indagini per vari reati e cercano nella politica il rifugio, finché potranno. E non sarebbero i soli, purtroppo. Ma sappiamo bene che il Diavolo fa le pentole, ma non i coperchi!!!!!
    Ancora un po' di sofferenza e sopportazione e poi, finalmente ce li toglieremo, almeno da Bari e dalla Puglia, dove sono stati capaci di fare soltanto danni e rovinare la Città e la Regione, già tanto poco credibili e bisognose di buoni esempi e di una "pulizia" generale. Il nostro caro primo cittadino, é stato capace, però, di un record: ha fatto di Bari la Città più pericolosa ed indisciplinata d'Italia. Complimenti Emiliano!

    il 26 agosto del 2012
  • Avatar anonimo di Gabriele Piscitelli

    Gabriele Piscitelli A ancora il coraggio di dire e fare l'IPOCRITA^ . Come persone di comportamenti senza dignita, a spese dei Cittadini/o.

    il 12 agosto del 2012