Regionali 2020, primarie del centrosinistra verso il rinvio. Emiliano: "Va tutelata unità"

Dopo l'incontro con il segretario del Pd Lacarra, il presidente della Regione dà l'ok allo spostamento della data per la presentazione delle candidature. La scelta del 24 febbraio era stata criticata da altre forze della coalizione perchè ritenuta prematura

Dopo la polemica a distanza con Nichi Vendola, e le critiche piovute da altre forze del centrosinistra, Emiliano fa marcia indietro sulle primarie del 24 febbraio e si dice disponibile a spostare il termine di presentazione delle candidature. Inevitabile, dunque, lo slittamento delle consultazioni interne per la scelta del candidato alle Regionali 2020.

"Unità va tutelata in ogni modo"

"La Direzione del PD pugliese all’unanimità (tranne un voto contrario) - ricorda Emiliano in una nota diffusa al termine di un incontro con il segretario regionale del Pd, Marco Lacarra - decise due mesi fa di sostenere la mia ricandidatura attraverso il metodo delle Primarie. Il centrosinistra pugliese ha poi deciso di svolgere le primarie il 24 febbraio e il 10 febbraio come termine per le candidature. Qualcuno si è lamentato della velocità di svolgimento delle primarie, dopo che queste decisioni sono state assunte da organismi di cui non faccio parte. L’unità del centrosinistra per me va tutelata in ogni modo, perché su questa coalizione si basano gli ultimi 14 anni di governo della regione e di molte città pugliesi: per questo ho comunicato a Marco Lacarra la mia disponibilità a spostare la data della presentazione delle candidature". "Il popolo del centrosinistra ci chiede unità, io sono disposto a fare le primarie anche se avrei potuto chiedere, come ha fatto Antonio Decaro, di non svolgerle ma sono convinto che le primarie siano il metodo più trasparente e democratico per decidere le alleanze e i programmi di una grande coalizione", ha detto ancora Emiliano.

Lacarra: "Un invito all'unità e al dialogo"

"Spero venga recepito come invito all'unità e al dialogo", ha detto Lacarra riferendosi alla disponibilità manifestata da Emiliano, annunciando di aver convocato la segreteria del PD e il tavolo del Centrosinistra domani al fine di concordare la possibilità del rinvio, mentre l’incontro con i parlamentari e i consiglieri regionali del PD si terrà svolgerà Lunedì prossimo.

Le critiche dalle altre forze del centrosinistra

Emiliano è finora l'unico candidato alle primarie del centrosinistra fissate per il 24 febbraio. Altre forze del centrosinistra avevano criticato la scelta data, ritenuta 'prematura' rispetto ai tempi e una eccessiva accelerazione poichè non lasciava tempo di presentare una candidatura alternativa. La Puglia in più e Sinistra italiana si erano per questo motivo sfilate dalla competizione, mentre altri movimenti del centrosinistra si sono dati appuntamento, per il prossimo 23 febbraio alla Fiera del Levante per l'incontro 'Prima le idee', promosso dall'associazione politica/movimento culturale "La Giusta Causa", che fa capo all'avvocato Michele Laforgia.

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • La Tiella di Patate Riso e Cozze

  • Bocca in fiamme per il peperoncino? I rimedi per togliere il bruciore

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Scomparso da due giorni a Modugno: 52enne ritrovato senza vita

  • "Le urla, poi quel bimbo adagiato sugli scogli: in quel momento abbiamo pensato solo a ciò che potevamo fare"

  • Tentato omicidio Gesuito in zona Cecilia, arrestato il boss Andrea Montani: "Agì per vendicare morte del figlio"

  • Ragazzo di 17 anni trovato morto in casa a Monopoli, decesso per cause naturali. Indaga la Polizia

Torna su
BariToday è in caricamento