Grandinata nel sud est barese, la Provincia convoca un tavolo istituzionale

Il tavolo di coordinamento tra Regione, Prefettura, Provincia e Comuni colpiti dalla grandinata dello scorso 8 giugno, si terrà lunedì prossimo e servirà a predisporre le misure di intervento a sostegno dei Comuni più danneggiati dal maltempo

Lunedì 13 giugno alle ore 10.00 presso la Sala Giunta della Provincia di Bari, su iniziativa del Presidente, Francesco Schittulli, è convocato un tavolo di coordinamento fra la Regione Puglia, la Prefettura di Bari ed i Comuni colpiti dalla grandinata dell’8 giugno scorso che ha causato ingenti danni alle attività agricole, industriali e commerciali del territorio.

A fronte delle numerose segnalazioni giunte alla Provincia di Bari il Presidente Schittulli ha invitato all’incontro tutti i parlamentari della Terra di Bari al fine di individuare le misure più idonee per fronteggiare la grave situazione di emergenza in atto.

Intanto i sindaci dei Comuni baresi maggiormente colpiti dal maltempo hanno convocato Consigli comunali straordinari per avviare le procedure di richiesta del riconoscimento dello stato di calamità naturale, invocato anche dalla Provincia subito dopo la grandinata dell'8 giugno. Una necessità riconosciuta dallo stesso assessore regionale alle Risorse Agroalimentare Stefàno durante il sopralluogo nei comuni interessati dalla grandinata.

La Coldiretti ha sottolineato i danni "devastanti" provocati all'agricoltura. Colpiti in particolare i tendoni di uva e i ciliegeti, danneggiati nel pieno della raccolta. Ieri anche l'associazione dei comuni pugliesi Anci Puglia ha chiesto alla Regione Puglia e al Governo la proclamazione dello stato di calamità naturale e lo stanziamento di fondi straordinari per far fronte agli ingenti danni causati della violenta grandinata abbattutasi su alcune zone della Puglia. L'Associazione dei comuni ritiene inoltre indispensabile da parte della Regione una pianificazione concreta e la previsione di strumenti finanziari per "rispondere in modo tempestivo e ragionato agli eventi calamitosi che colpiscono la regione". "A imprenditori e cittadini esprimiamo sostegno e solidarietà - ha detto il presidente di Anci Puglia Luigi Perrone - per i danni subiti dall'economia del territorio. Chiediamo a Regione e Governo aiuti concreti per fronteggiare l'emergenza e per i comuni interessati, lo scomputo dal patto di stabilità delle spese per il ripristino dei danni".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GUARDA LE FOTO DELLA GRANDINATA (si ringrazia Polignanoweb)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Il sindaco Antonio Decaro ospite da Mara Venier a Domenica In: "A Bari solo 56 contagiati. Pugliesi bravissimi nella fase 1"

  • L'estate non decolla su Bari e provincia: in arrivo forti raffiche di vento, nuova allerta meteo

  • Il Comune revoca le licenze per Pane e Pomodoro e Torre Quetta: impresa concessionaria destinataria di interdittiva antimafia

Torna su
BariToday è in caricamento