Scivoli per disabili a Japigia-Torre a Mare, via libera ai lavori

Dopo una prima bocciatura a dicembre, il consiglio della V Circoscrizione approva la delibera per l'abbattimento delle barriere architettonichee il rifacimento di alcune aree verdi. Soddisfatto il vice presidente Carnimeo: "Alla fine è prevalso il buon senso"

Via libera ai lavori per la realizzazione di scivoli per disabili nella V Circoscrizione Japigia-Torre a Mare e per il rifacimento di alcune aree verdi. Dopo una prima bocciatura risalente a dicembre 2011, il consiglio circoscrizionale ha approvato nei giorni scorsi la delibera che prevede l'abbattimento di barriere architettoniche e la manutenzione dei giardini di Lama Giotta e della piazza principale a Torre a Mare e del giardino di Piazza San Francesco d’Assisi a Japigia.

"Son serviti più di cinque mesi, ma alla fine è prevalso il buon senso", commenta il vice presidente della V Circoscrizione Nico Carnimeo, che in una nota ricostruisce la vicenda. "Risale infatti al dicembre 2011 la clamorosa bocciatura della proposta di deliberazione che prevedeva di impegnare i fondi circoscrizionali per l’abbattimento di barriere architettoniche e per la riqualificazione delle aiuole di Lama Giotta in Torre a Mare". "La vicenda - spiega ancora Carnimeo - mi spinse a prendere le distanze dal PD che, attraverso quel voto, smentiva di fatto l’impegno sancito nelle proprie Linee Programmatiche di Maggioranza “intraprendere percorsi volti a prevedere la riqualificazione e valorizzazione del cosiddetto nucleo storico del quartiere Japigia: Viale japigia e traverse.” ed optava per un’ improbabile riqualificazione di un ulteriore giardino del quartiere: quello di Via Suglia".

"Il nuovo provvedimento - chiarisce Carnimeo - oltre alla realizzazione degli scivoli per disabili, prevede la conferma della riqualificazione delle aiuole di Lama Giotta e, grazie alla rideterminazione dell’impiego delle risorse economiche relative alle annualità comprese tra il 2009 e il 2011, interventi migliorativi precedentemente programmati anche per il giardino di Piazza San Francesco d’Assisi a Japigia e per la Piazza di Torre a Mare".

Un provvedimento, dunque, di grande importanza per la riqualificazione dei due quartieri, che tuttavia non sembra convincere del tutto Carnimeo. "Tutto bene quel che finisce bene? Quasi! Le tre ore della paradossale discussione in Consiglio non potevano risparmiare nuovi colpi di scena. L’incredibile approvazione a maggioranza del consueto emendamento peggiorativo, proposto ancora una volta da esponenti PD, ha prodotto il significativo quanto immotivato ridimensionamento della riqualificazione di un altro “incolpevole” giardino di Japigia, quello di Via Carabellese per il quale i tecnici del Comune attendevano ormai un semplice OK". "L’appuntamento - conclude il vice presidente della V Circoscrizione - è forse quindi rimandato ad una prossima puntata, per correre nuovamente ai ripari c’è già chi pensa ad un nuovo passaggio di rettifica consiliare".
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Trema la terra nel Nord Barese: scossa di terremoto avvertita anche a Bari, gente in strada

  • Cronaca

    Terremoto nel Nord Barese, decine di chiamate ai Vigili del Fuoco: evacuate scuole anche a Bari

  • Cronaca

    Condanne definitive per il clan Di Cosola: 21 anni al fratello del boss

  • Cronaca

    Picchia la compagna e tenta di uccidere il figlio di 4 mesi: arrestato 40enne

I più letti della settimana

  • Pesciolini d'argento in casa: cosa sono e come difendersi

  • Trema la terra nel Nord Barese: scossa di terremoto avvertita anche a Bari, gente in strada

  • Traffico di droga sull'asse Verona-Bari: colpita 'cellula' del clan Di Cosola, 19 arresti

  • Approvato il piano assunzionale 2019 in Regione: previsti 416 nuovi contratti

  • L'autista cade dal tir e il mezzo prosegue la sua corsa: inseguimento da film sulla A14

  • Colpo all'alba in via Dante: furto nella gioielleria Gabriella Trizio

Torna su
BariToday è in caricamento