Fallimento Mercatone Uno, Consiglio regionale in campo: sì alla mozione per il sostegno ai lavoratori

L'iniziativa impegna la Regione a verificare la possibilità di stanziare ai Comuni di residenza dei contributi da erogare agli ex dipendenti, e a sospendere il pagamento del ticket per i lavoratori con una Cig bassa

E' stata approvata all'unanimità dal Consiglio regionale una mozione di sostegno a favore dei lavoratori della “Mercatone Uno”, presentata in VI Commissione dal consigliere di Sinistra Italiana Mimmo Santorsola. Circa 256 sono i lavoratori complessivamente occupati nei sei punti vendita in Puglia.

Il documento impegna il presidente della Regione e la Giunta regionale ad adottare, dinanzi ad una situazione di tale gravità, misure a carattere transitorio e straordinario a sostegno dei nuclei familiari in condizioni di particolare vulnerabilità e difficoltà economica nelle more dell’attivazione degli ordinari ammortizzatori sociali previsti per legge.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare, impegna il governo regionale ea verificare la possibilità di stanziare un congruo contributo regionale destinato alle Amministrazioni comunali di residenza dei lavoratori coinvolti nel fallimento di “Mercatone Uno”, affinché le stesse, per ragioni di carattere sociale ed emergenziale, sostengano finanziariamente i nuclei familiari in difficoltà economica attraverso interventi di sostegno al reddito (contributo per il pagamento di affitto, utenze domestiche, beni di prima necessità, di spese mediche e acquisto di libri di testo o esenzioni e agevolazioni riferite a servizi comunali).
Inoltre, la mozione sollecita a verificare la possibilità che il sistema bancario pugliese, attraverso una specifica convenzione, anticipi i trattamenti di Cassa Integrazione Guadagni Straordinari, anche in deroga, a favore dei lavoratori coinvolti nel fallimento dell’azienda, senza alcun onere a carico degli interessati.
Altro impegno riguarda l’esenzione dal pagamento dei ticket per le prestazioni sanitarie dei lavoratori della “Mercatone Uno” e dei loro nuclei familiari che abbiano meno di 28 ore di CIG.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Il sindaco Antonio Decaro ospite da Mara Venier a Domenica In: "A Bari solo 56 contagiati. Pugliesi bravissimi nella fase 1"

Torna su
BariToday è in caricamento