Critiche al ministro Bellanova, Decaro: "Ha difeso interessi dei braccianti per una vita, donna determinata e tosta"

Anche il sindaco di Bari interviene in merito agli attacchi che in queste ore stanno riguardando il neo ministro delle Politiche agricole, sotto attacco per il suo titolo di studio (terza media) e anche per l'abito indossato per il giuramento

Il ministro Bellanova - Foto Ansa

"Teresa Bellanova è una donna tosta. Ha difeso gli interessi dei braccianti per tutta la vita. Un mestiere quello di lavorare la terra che lei conosce perché lo ha fatto da ragazza". Così, con un post su Facebook, anche il sindaco Antonio Decaro interviene in difesa del neo ministro delle Politiche agricole, la pugliese Teresa Bellanova, in queste ore finita nel mirino di critiche e insulti sui social per il suo titolo di studio (licenza media), e anche per il vestito indossato ieri in occasione del giuramento al Quirinale. "Teresa è serena, determinata e tosta - aggiunge ancora Decaro - Se pensate che si abbatta per gli insulti che sta ricevendo dai soliti odiatori da tastiera, non la conoscete. Io qualche volta ci ho litigato, faccia a faccia. Be’, non lo consiglio a nessuno".

"La vera eleganza è rispettare il proprio stato d'animo: io ieri mi sentivo entusiasta, blu elettrica e a balze e così mi sono presentata. Sincera come una donna. #qualcosadiblu", ha risposto su twitter la Bellanova agli haters. In particolare, Bellanova ha ritwittato il post di Enzo Miccio, conduttore Tv.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Immobili, imprese e pizzerie a Santo Spirito e Bitonto: confiscati beni a pregiudicato

Torna su
BariToday è in caricamento