Il pasticcio del Consiglio al Municipio V, i tre 'ribelli' del Pd: "Convocato senza numero legale e poi annullato"

De Stasio, Di Lauro e Noviello criticano l'operato del presidente Moretti: "Violato l'articolo 30 del Decentramento. Siamo in democrazia e i metodi dittatoriali non possono essere tollerati"

Un Consiglio previsto per giovedì "convocato senza il numero legale nella conferenza dei capigruppo violando così l'articolo 30 del regolamento sul decentramento" e quindi annullato dal direttore del V Municipio: l'episodio, verificatosi nei giorni scorsi, è stato segnalato dai consiglieri del Partito Democratico De Stasio, Noviello e Di Lauro, da tempo critici con la maggioranza e la gestione del presidente Moretti. Una vicenda analoga, spiegano i consiglieri, "era già accaduta a luglio scorso".

Secondo i tre, "Moretti non può utilizzare la carica da Presidente per tutelare se stesso e la sua maggioranza trasversale, bypassando il regolamento sul decentramento. Siamo in democrazia e i metodi dittatoriali non possono essere tollerati. Anche questa volta - concludono - chiederemo di essere ascoltati dalla Commissione Decentramento del Comune di Bari alla presenza del direttore generale. Vogliamo una verifica degli atti municipali.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

  • Il pollo fritto del Kfc arriva a Bari: lavori in corso per il nuovo ristorante della Stazione Centrale

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Stipendi in ritardo e negozio a rischio chiusura, lavoratori di Centro Convenienza in protesta: futuro incerto per 15 dipendenti

Torna su
BariToday è in caricamento