Parcheggiatori abusivi, il sindaco chiama in causa il Procuratore Laudati

Dopo le segnalazioni dei cittadini giunte sulla sua bacheca Facebook, il sindaco interviene ai microfoni dell'emittente radiofonica Controradio e spiega: "Ho più volte chiesto al Procuratore di intervenire, ma senza risultati"

A dare il via alla discussione sulla questione "parcheggiatori abusivi in città" era stata la segnalazione di una cittadina sulla bacheca Facebook del sindaco: "l'altra mattina lavori straordinari nel parcheggio dell'ospedale san paolo, e i vigili urbani che lavoravano insieme a due posteggiatori, scenetta molto interessante...solo a Bari."

Immediate le reazioni e i commenti dei cittadini, ciascuno con la propria storia di "abusi" da raccontare. "Sindaco - scrive qualcun altro - ma è possibile che uno che deve andare tutti i giorni all'ospedale Di Venere, anche per mezz'ora deve pagare quei benedetti parcheggiatori abusivi? Ci stanno almeno 6-7 parcheggiatori abusivi che si sono divisi tutto il parcheggio. Se uno non li paga ti bestemmiano pure."

Dopo aver risposto su Facebook, il sindaco oggi ha voluto fare chiarezza sulla questione in un'intervista a Controradio. Ai microfoni dell'emittente radiofonica, il sindaco ha sottolineato di non avere i poteri necessari per disporre l'arresto degli abusivi, e di aver invece sollecitato più volte l'intervento della Procura, senza tuttavia ottenere dei risultati significativi.

"Per la Procura di Bari - ha spiegato Emiliano - il parcheggiatore che sosta vicino all'autovettura non rappresenta una minaccia esplicita, che sarebbe necessaria per procedere all'arresto per estorsione". Anzi, sottolinea il sindaco, "tutte le volte che gli agenti di Polizia  municipale hanno forzato la mano, la scarcerazione di queste persone è stata immediata".

Quello dei parcheggiatori abusivi è invece per Emiliano un fenomeno da sconfiggere perchè, dichiara il sindaco, "una città moderna non può mostrare a sè stessa e a chi la visita la faccia di chi chiede denaro per parcheggiare un'autovettura".

E commentando l'episodio specifico dell'ospedale San Paolo, Emiliano suggerisce una soluzione: "Basterebbe da parte della direzione sanitaria una querela nei confronti dei parcheggiatori abusivi perchè quell'area, che è un'area privata dell'ospedale, sia sottoposta a tutela".
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commando assalta tir pieno di prodotti alimentari e sequestra autista: caccia ai malviventi

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

Torna su
BariToday è in caricamento