Maratona in Consiglio comunale, sì al Piano Opere Pubbliche: "Interventi per 460 milioni in tre anni"

Il documento, l'ultimo della Giunta Decaro e rafforzato da 5 emendamenti della maggioranza, prevede complessivamente 422 interventi. Galasso: "Bari è più bella rispetto a cinque anni fa"

Maratona del Consiglio comunale per approvare il Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2019-2021 e il Bilancio di previsione 2019. Dopo cinque ore di discussione, il primo documento è stato approvato con una maggioranza di 22 voti, 4 contrari e 11 tra assenti veri e propri e 'astenuti' che sono usciti dall'aula (tra loro esponenti del centrodestra e del M5S). Opposizioni compatte nel criticare il provvedimento.

L'elenco delle opere previste per il 2019

Interventi per 460 milioni di euro

Il documento, l'ultimo della Giunta Decaro e rafforzato da 5 emendamenti della maggioranza, prevede complessivamente 422 interventi, tra cui 147 nel primo anno e i restanti 275 nella seconda e terza annualità, per un valore totale di 460 milioni di euro di cui 155 già nel 2019. L'ultimo Piano Triennale della Giunta Decaro ha visto anche una sforbiciata di 20 opere già cantierizzate, quasi ultimate o recentemente contrattualizzate: tra queste il parco Rossani, il teatro Piccinni, i nuovi playground della città e il mercato di via Pitagora. Altri 74 interventi, invece, sono stati cancellati poiché confluiti in altri o ritenuti "superati" dal Comune. Nelle prossime settimane, fa sapere Palazzo di Città saranno avviati diversi cantieri tra cui piazza Redentore, piazzetta dei Papi, la rotatoria Nuova San Paolo, la fogna bianca di Carbonara e Ceglie e il parco Peppino Impastato nel Municipio 5.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Galasso: "Bari più bella e funzionale rispetto a cinque anni fa"

Soddisfatto l'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso: "Se in questi anni la città di Bari ha visto la riqualificazione di cosi tanti luoghi e immobili, se tante imprese hanno potuto lavorare e dare lavoro a cosi tanti addetti, il merito è soprattutto della grande macchina amministrativa e operativa del Comune di Bari - ha affermato -.  Sicuramente i molti cantieri aperti in città hanno creato dei disagi ai cittadini, con cui abbiamo condiviso progettazioni e scelte, e ancora tanto c'è da fare, ma credo che oggi Bari sia una città più bella e funzionale di quanto già non fosse. Io dal canto mio ci ho messo impegno, dedizione e tutta la mia professionalità, cercando di ascoltare le critiche e i suggerimenti di tutti, le proposte e le legittime istanze di chi ha scelto di collaborare con l’amministrazione. Ci siamo concentrati sullo spazio pubblico, sulle infrastrutture, sul verde e sulle scuole. Abbiamo provato a dare risposte a problemi strutturali che purtroppo la città sconta senza mai rinunciare a progettare il futuro" ha concluso Galasso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

Torna su
BariToday è in caricamento