In 26mila a Bari e provincia per le Primarie Pd, Emiliano: "Riprendiamo la nostra strada"

Il governatore pugliese ha commentato i risultati della consultazione che ha visto prevalere, nettamente, Nicola Zingaretti, prossimo segretario dei Democratici

Oltre 26mila persone hanno votato, a Bari e nei centri dell'Area Metropolitana, per le Primarie del Parito Democratico che hanno incoronato Nicola Zingaretti segretario, con ben oltre il 60% delle preferenze. Il successo netto su Maurizio Martina e Roberto Giachetti segna una nuova pagina per il Pd, come ha sottolineato il governatore pugliese Michele Emiliano: “Stasera le primarie con 1 milione e 700mila elettori hanno fatto vincere con Nicola Zingaretti anche una comunità di uomini e di donne in carne ed ossa, che non ha bisogno nè di guru e né di oscure piattaforme informatiche" - ha affermato il presidente della Giunta regionale pugliese su Facebook. 

I voti a Bari città

Complessivamente sono state 26656 le persone che hanno votato in città: il maggior successo è stato a Carrassi-San Pasquale, con 1371 votanti, davanti a Poggiofranco-Picone (1254) e Murat (1209). Quindi Libertà (1031), Japigia (1002), Palese-SantoSpirito (832), Carbonara (713) e San Paolo (355). Per Zingaretti si sono schierati il 63,91% degli elettori baresi . Al secondo posto si è piazzato Martina con il 29,84% dei votanti. Staccato, invece, Roberto Giachetti con il 6,25%.

"Vivere in armonia senza rottamare"

"Questa comunità - ha aggiunto - ha saputo riprendere in mano un grande partito fatto di milioni di militanti e di elettori restituendolo alla sua origine democratica e plurale. Da oggi vogliamo vivere in amicizia ed armonia senza rottamare e asfaltare nessuno, chiedendo a tutti noi umiltà e onestà cristalline per opporci alle lobbies che distruggono l’ambiente e la povera gente, al neofascismo che nselvatichisce le nostre periferie sofferenti e ai chiacchieroni che tradiscono ogni giuramento. Riprendiamo la nostra strada senza pensare alle amarezze e alle sconfitte del passato per andare incontro ad un’Italia giusta, determinata e bellissima che faccia della speranza e dell’accoglienza la sua bussola” ha poi concluso Emiliano.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Non cantiamo vittoria ora bisogna non gridare ma ascoltare molto di più i cittadini , ascoltare i loro problemi oltre che lavorativi anche di rispetto sia da parte dei vigili , poliziotti , esercito e carabinieri devono avere pazienza nell'ascoltarli e non lasciarli mai .....soli. E una preghiera ai nostri politici seguiteli mano per mano senza mai dimenticarli .

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nuova ferrovia Bari-Torre a Mare, da domani e fino al 2020 i lavori in Tangenziale: deviazioni a Japigia

  • Politica

    Consiglio deserto, solo 7 in aula: secondo tentativo domani. Di Rella: "Centrosinistra spaccato"

  • Cronaca

    Non più solo Fortino o sale comunali, a Bari ci si potrà sposare in strutture da sogno: c'è il bando pubblico

  • Politica

    "Quattro anni di disagi e oltre 11 milioni per un'opera brutta", Melini attacca il Comune sul waterfront di San Girolamo

I più letti della settimana

  • Chicco è tornato a casa: ritrovato il cagnolino rubato insieme ad un'auto

  • Violenta rissa per strada armati di ascia e pistola: arrestati sei giovani a Rutigliano

  • Rutigliano, scoppia rissa in strada: giovane ferito

  • L'Università di Bari al top in Italia: giudizio positivo dall'Anvur, "stesso voto della Bocconi"

  • '"Cercasi comparse di origine africana", tre giorni di casting per il nuovo film di Checco Zalone: già 150 partecipanti

  • Una tecnica innovativa contro il morbo di Crohn: l'intervento eseguito al 'Perinei'

Torna su
BariToday è in caricamento