"Le opposizione non vengono ascoltate": Di Rella in protesta, niente acqua e cibo per ore

Il consigliere comunale si è seduto a terra nell'anticamera della sala del sindaco, puntando il dito contro i consiglieri di maggioranza: "Ci impediscono di porre interrogazioni"

Foto di Antonio Carbonara

Niente acqua e cibo per ore: uno sciopero della fame seduto nell'anticamera della sala del sindaco di Bari. Protagonista della singolare protesta il consigliere di opposizione Pasquale Di Rella, che questa mattina ha voluto far sentire la sua voce - accompagnato dal consigliere leghista Fabio Romito - sul tema del presunto bavaglio imposto dai colleghi della maggioranza.

In particolare, Di Rella ha puntato il dito contro la pratica della maggioranza di non far raggiungere il numero legale in Consiglio, "per evitare che vengano poste interrogazioni all'amministrazione e far emergere verità imbarazzanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente tra due auto: morti un uomo e una donna. Deceduto anche il loro cagnolino

  • Blitz della Finanza a Bari, raffica di arresti e sequestri: smantellato traffico di armi e droga dall'Albania

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • Fulmine colpisce aereo Ryanair, odissea per i passeggeri del Bari-Londra: partiti con 10 ore di ritardo

  • Traffico di droga e armi dall'Albania, quindici arresti a Bari: i nomi

  • Le orecchiette di Bari vecchia finiscono sul New York Times: in prima pagina il "crimine della pasta"

Torna su
BariToday è in caricamento