"Le opposizione non vengono ascoltate": Di Rella in protesta, niente acqua e cibo per ore

Il consigliere comunale si è seduto a terra nell'anticamera della sala del sindaco, puntando il dito contro i consiglieri di maggioranza: "Ci impediscono di porre interrogazioni"

Foto di Antonio Carbonara

Niente acqua e cibo per ore: uno sciopero della fame seduto nell'anticamera della sala del sindaco di Bari. Protagonista della singolare protesta il consigliere di opposizione Pasquale Di Rella, che questa mattina ha voluto far sentire la sua voce - accompagnato dal consigliere leghista Fabio Romito - sul tema del presunto bavaglio imposto dai colleghi della maggioranza.

In particolare, Di Rella ha puntato il dito contro la pratica della maggioranza di non far raggiungere il numero legale in Consiglio, "per evitare che vengano poste interrogazioni all'amministrazione e far emergere verità imbarazzanti".

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Ferragosto 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • 5 benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Si sente male in vacanza in Salento, ricoverata da Lecce a Bari: muore bimba di un anno

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Picchia cliente con una spranga dopo una lite, arrestato esercente: questore chiude negozio in piazza Moro

  • Si staccano pietre da Lama Monachile e finiscono in mare, stop ai bagni accanto alla parete rocciosa

  • Ragazzo di 17 anni trovato morto in casa a Monopoli, decesso per cause naturali. Indaga la Polizia

Torna su
BariToday è in caricamento