Provincia: nasce il comitato dei Garanti, vigilerà sull'operato dei dirigenti

Il Comitato, i cui componenti sono stati nominati oggi dal presidente Schittulli, sarà guidato da un magistrato. Si occuperà di vigilare sull'operato dei dirigenti garantendo il rispetto del codice disciplinare dell'ente

Per la prima volta nella storia dell'ente, la Provincia di Bari avrà un organismo creato appositamente per vigilare sull'operato dei suoi dirigenti. Il "Comitato dei Garanti", nominato oggi dal presidente Schittulli, sarà composto da tre esperti in materie giuridiche, i quali si occuperanno di garantire il rispetto del codice disciplinare da parte dei dirigenti della Provincia, valutando eventuali richieste di sanzioni disciplinari.

L'organismo di sorveglianza sarà guidato da Antonio Belsito, magistrato ed ex Presidente della II Sezione Penale della Corte di Appello di Bari, coadiuvato da Umberto Violante, giurista amministrativo e docente di Sistemi giuridici comparati presso la seconda facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bari, e Sabatino Minucci, dirigente del Servizio avvocatura e contenzioso della Provincia di Bari, eletto in  rappresentanza dei dirigenti all’interno del Comitato.

Al Comitato spetterà esaminare tutte le questioni rilevanti, di merito e di legittimità, relative all'operato dei dirigenti, avrà accesso ai documenti amministrativi, potrà richiedere ai servizi ed alle altre unità organizzative atti ed informazioni inerenti la propria attività e potrà disporre di propria iniziativa l'audizione del dirigente a cui è stato mosso l'addebito.

“Con l’applicazione del codice disciplinare dei dirigenti e l’istituzione del comitato di garanzia  – afferma il Presidente, Francesco Schittulli, – stiamo cercando di imprimere un nuovo corso a questa Istituzione, modernizzando l’Ente e mettendo al centro dei nostri obiettivi le qualificate risorse umane, vero motore di sviluppo della Provincia di Bari. Crediamo nella premialità e nella meritocrazia, fattori chiave per il buon andamento di una pubblica amministrazione – continua -  Per questo, abbiamo promosso l’utilizzo di sistemi finalizzati al miglioramento della qualità stessa dei servizi offerti, nonchè alla crescita delle competenze professionali anche attraverso sistemi sanzionatori per coloro che eventualmente disattendessero ai propri compiti o funzioni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Il sindaco Antonio Decaro ospite da Mara Venier a Domenica In: "A Bari solo 56 contagiati. Pugliesi bravissimi nella fase 1"

  • L'estate non decolla su Bari e provincia: in arrivo forti raffiche di vento, nuova allerta meteo

  • La protesta dei 'gilet arancioni' in piazza Prefettura a Bari : "Il governo deve andare a casa"

Torna su
BariToday è in caricamento