Salvini a Bari, la Lega insiste su Altieri vice e rilancia: "Puntiamo al primo posto. Gli alleati? Contiamo sulla loro lealtà"

Il segretario del Carroccio a Bari per la due giorni di Puglia che apre la campagna elettorale in vista delle Regionali di settembre: "Sulle liste non voglio mettere becco. Poi, saranno i pugliesi a decidere in cabina elettorale"

Da sinistra, Nuccio Altieri e Matteo Salvini

Senza il candidato presidente Raffaele Fitto ("avremo modo di vederci più di una volta") ma con quello del Carroccio per la poltrona da vice, Nuccio Altieri: la Lega, con il segretario Matteo Salvini, ha presentato a Bari l'avvio della campagna elettorale per le Regionali di Puglia 2020 a settembre. L'appuntamento barese è al culmine di una due giorni in terra di Puglia cominciata ieri ad Andria e Barletta e proseguita stamane a Corato e Bari con conclusione a Foggia. In un albergo del centro cittadino si sono ritrovati i dirigenti salviniani in Puglia, tra cui l'onorevole Rossano Sasso, il segretario pugliese Luigi d'Eramo e il vicepresidente del Consiglio comunale Fabio Romito. Se da una parte l'accordo nella coalizione ha premiato Fitto e Fratelli d'Italia, la Lega ha voluto sottolineare il ruolo e la figura di Nuccio Altieri come vice, pur senza un 'ticket' ufficiale come ribadito da Giorgia Meloni due giorni fa a Bari

Salvini, però, non vuole polemiche con gli alleati assieme ai quali conta di riprendere il governo della Puglia dopo 15 anni di centrosinistra, ma anche di vincere varie competizioni comunali (a Corato è in corsa un candidato salviniano): "Grazie alla Lega finalmente nel centrodestra c'è una squadra unita e compatta. Se avessimo messo una bandierina come primo partito italiano e primo pugliese non avremmo fatto un buon servizio ai pugliesi. Abbiamo scelto l'umiltà: Nuccio sarà vicepresidente della regione e poi ci aspettano 15 anni di duro lavoro". 

L'ex ministro dell'Interno vuole una coalizione senza spaccature, pur auspicando un ruolo leader del suo partito in un confronto interno che, sottotraccia, resta vivo dopo le polemiche delle scorse settimane: "Oggi  - rimarca -  presentiamo il progetto Lega. Sulle liste non voglio mettere becco. Poi, saranno i pugliesi a decidere in cabina elettorale. La convinzione è che la Lega si confermerà primo partito italiano e pugliese. Da me non avrete mai una parola che riguarda gli altri movimenti del centrodestra. Noi - avverte però il senatore - i patti li manteniamo. Contiamo sulla stessa correttezza e lealtà da parte degli alleati".

Salvini elenca la ricetta della Lega e del centrodestra per la Puglia: "Due impegni concreti su sanità e rifiuti. Ogni anno ci sono migliaia di donne e uomini della Puglia che viaggiano verso il Nord per curarsi, con un costo da 300 milioni di euro. Sulla questione della gestione rifiuti: ovunque sono una ricchezza, per i pugliesi, invece, una doppia tassa. Porteremo qui la buona amministrazione della Lega, anche con la presenza di altri governatori" aggiunge anticipando una possibile visita di Luca Zaia a luglio. Quindi, l'affondo agli avversari: "Non ricordo altri partiti che abbiano abbandonato 7 poltrone per rimanere fedeli ai principi. Partiamo da un 5 a 2 per gli altri, punto al 7 a 0 ma finirà 5 a 2 per il centrodestra. Pd e 5Stelle non sono capaci di gestire la ripartenza di questo Paese. Non ho capito, tra l'altro, quanti si candidano qui in Puglia".

Sul fronte propriamente leghista, Salvini ha annunciato "nuovi ingressi" dal M5S e non solo,  dopo la fuoriuscita di 108 attivisti locali che non avevano digerito la candidatura di Altieri a presidente, appoggiando Fitto. Per loro, pronti a correre con una loro lista autonoma all'interno del centrodestra, le porte della Lega sono ormai chiuse: "Noi non siamo una caserma - dice -, c'è gente che va, gente che viene. Non vogliamo costringere nessuno controvoglia. L'idea che la Lega ha della Puglia e dell'italia è chiara. se poi qualcuno preferisce altro... Mediamente per una persona che esce ce ne sono 3 che entrano. Non ho nessun rimpianto e nessuna nostalgia. Chi esce da casa mia lo saluto". 

Da parte di Nuccio Altieri, invece, non solo l'elenco di una Puglia da rifare: "Dobbiamo scusarci  - dice rivolgendosi a Salvini e riferendosi ai giornalisti in sala - perchè non li ospitiamo in una villa d'epoca, comoda, storica, con le tartine. Ma siamo fatti così". Solo due giorni fa, l'avvio della campagna elettorale di Raffaele Fitto, con la presenza di Giorgia Meloni e dei dirigenti locali di Fratelli d'Italia. si era svolto proprio in una nota villa-ricevimenti del Quartierino a Bari. Quindi, uno sguardo al programma: "Basta con la burocrazia che spaventa la gente. La grande assente di questa regione? E' l'agricoltura. Qui non c'è neppure un assessore regionale a riguardo. E' importante investire su trasporti e turismo. Non possiamo andare avanti con un aereo al giorno su Bari e l'aeroporto del Salento chiuso. A Sinistra forse devono ancora ritrovare unità e per questo non fanno manifestazioni. Non hanno una visione" conclude Altieri. Il primo 'giro' di centrodestra in Puglia si concluderà, domattina con l'arrivo del vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani: nella stessa sede di oggi ma con Fitto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mamma e figlio rischiano di annegare per il mare agitato: militare barese si getta in acqua e li salva

  • 2000 euro a 60mila pugliesi: 'Start' dalla Regione a partite iva, lavoratori autonomi e professionisti a basso reddito

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Lutto nel mondo dello spettacolo: addio a Teodosio Barresi, protagonista de LaCapaGira

  • Al ristorante e in auto, stop al distanziamento per congiunti e 'frequentatori abituali': la Regione allenta le restrizioni

  • Violento scontro tra moto e suv: grave centauro, trasportato in codice rosso al Policlinico

Torna su
BariToday è in caricamento