In Puglia barricate su Bellanova candidata: "In campo contro Emiliano? Sarebbe una lacerazione"

La Segreteria regionale del Pd, in una nota, "si augura che siano semplici voci" le ipotesi di una discesa in campo del ministro con i renziani di Italia Viva

Teresa Bellanova e Matteo Renzi - Foto Ansa

"Una discesa in campo di Teresa Bellanova rappresenterebbe oggi una lacerazione ancora più profonda, con la quale speriamo di non doverci confrontare": con queste parole la Segreteria regionale pugliese del Partito Democratico ha commentato l'ipotesi, circolata ieri, dell'ingresso, tra le candidature alla Presidenza della Regione, del ministro Bellanova, supportato da Italia Viva, in diretta competizione, nel centrosinistra, contro Michele Emiliano.

E' quanto emerso dalla riunione di ieri, svoltasi a Bari: "La Segreteria  - si legge - ha appreso nelle ultime ore dalla stampa la possibilità di una candidatura alla Presidenza della Regione di Teresa Bellanova in rappresentanza del nuovo polo composto da Italia Viva, Più Europa e Azione e si augura che queste siano semplici voci". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il centrosinistra pugliese  - prosegue la nota - ha avviato ormai da diverse settimane la campagna elettorale per confermarsi per la quarta volta consecutiva alla guida della Regione, un territorio strappato con fatica alla destra ormai quindici anni fa. Ha scelto, nonostante la Direzione del PD Puglia, principale partito della coalizione, avesse già espresso mesi fa il suo sostegno alla ricandidatura del Presidente uscente Michele Emiliano, di procedere alla scelta del candidato Presidente con il metodo delle primarie aperte. Queste hanno costituito un importante successo di partecipazione e hanno favorito l’allargamento del campo progressista a tutte quelle forze che, riconoscendosi in un comune patrimonio valoriale, hanno deciso di portare il proprio contributo. La Segreteria del PD Puglia si rammarica che le formazioni che ora ragionano su una candidatura alternativa a quella del Presidente Emiliano fuori dalla coalizione del centrosinistra non siano state tra queste". conclude la Segreteria del Pd

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Il sindaco Antonio Decaro ospite da Mara Venier a Domenica In: "A Bari solo 56 contagiati. Pugliesi bravissimi nella fase 1"

Torna su
BariToday è in caricamento