Sanità, approvato piano di rientro. Chiude l'ospedale di Conversano

Ieri l'ok ufficiale della giunta regionale alla seconda fase del piano di rientro, che prevede complessivamente il taglio di 800 posti letto in tutta la Puglia. Confermata la chiusura per il nosocomio di Conversano

L'ospedale 'F. Jaia' di Conversano

Scatta la fase due per il piano di rientro della sanità pugliese. La giunta regionale ha approvato ieri la nuova 'tranche' di provvedimenti, che, come già annunciato nei giorni scorsi, porteranno al taglio di altri 800 posti letto negli ospedali di tutta la Puglia. Per quanto riguarda la provincia di Bari, confermata la chiusura dell'ospedale 'Jaia' di Conversano, soppresso insieme al nosocomio di Nardò.

"Un sacrificio necessario", aveva detto Vendola nei giorni scorsi commentando l'imminente attuazione del piano. “Abbiamo cercato di mettere in equilibrio il sistema - ha spiegato ieri il governatore - sperando di non addolorare i cittadini ma soprattutto sperando di non ferire il diritto alla salute che è la cosa più importante da salvaguardare. Tutto questo, lo voglio ripetere perchè i pugliesi lo sappiano, avendo approvato stasera il regolamento, nelle prossime ore possiamo stabilire le piante organiche e far partire i concorsi per assumere medici e infermieri. Il nostro obiettivo fondamentale è guadagnare le risorse che consentano al sistema Puglia di traguardare una fase difficile e finalmente camminare verso obiettivi di miglioramento del sistema sanitario”.

Con l’approvazione di questa delibera - ha detto l’assessore Attolini -  si chiude la parte ‘regressiva del Piano di Rientro. Arriva ora quella del rilancio della medicina territoriale, delle risposte concrete al bisogno di salute della gente”. Entro la fine dell'anno, inoltre, come già annunciato nei giorni scorsi dall'assessore alla sanità, dovrebbero partire i concorsi per l'assunzione di mille nuove unità tra medici e infermieri, che dovrebbero servire anche a risolvere - almeno in parte - il problema degli "ex stabilizzati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • "Da qui non esci vivo", imprenditore vittima d'estorsione legato e minacciato per una denuncia: arrestato 'U can'

  • Auto in sosta 'impacchettata' con la carta regalo: "Hai capito che qui non devi parcheggiare?"

Torna su
BariToday è in caricamento