'Bari non abbocca' e manifesta in piazza del Ferrarese: ecco la rivolta delle sardine "contro l'odio e le divisioni"

Da una parte "L'arcipelago delle Sardine" dei pizzarottiani creato dal sindaco di Acquaviva delle Fonti, dall'altra i due gruppi Facebook 'Le Sardine di Bari' e 'Le Sardine - Bari'

Dalla pagina FB Le Sardine di Bari

"Bari non abbocca", il 7 dicembre, a partire dalle 19, le sardine pugliesi scenderanno in piazza Ferrarese. La comunicazione arriva dal gruppo Facebook 'Le sardine di Bari'. "Abbiamo creato questo gruppo perché siamo convinti che un'Italia più libera e giusta, non solo è possibile, ma è necessaria.  Questo gruppo è politico, ma non partitico. Quello che si condivide all'interno di questo contenitore sono idee, progetti, proposte e valori di inclusione, confronto e rispetto.  Rifiutiamo la xenofobia, l'omofobia, il sessismo, l'antisemitismo, il populismo, i nazionalismi, gli integralismi e tutte le forme di fascismo"

Da qui l'appello a scendere in piazza. "Dopo Bologna e Modena, anche a Bari arriva una piazza di sardine!  Per contarci e chiedere con forza un paese più equo e sostenibile, per dire che siamo contro l'odio e le divisioni. Siamo convinti che un'Italia più libera e giusta, non solo è possibile, ma è necessaria. Ci troviamo in Piazza Del Ferrarese il 7 dicembre alle 19. Informiamo tutti i nostri amici e contatti. Vogliamo cambiare l'Italia, teniamoci stretti come le sardine!"

I gruppi FB in città sono due. C'è anche quello de Le Sardine - Bari, nato "perché siamo convinti che un'alternativa a Salvini in Puglia, non solo è possibile, ma è necessaria.Questo gruppo è politico, ma non partitico. Non chiederemo la tessera di nessuno. Quello che si condivide all'interno di questo contenitore sono idee e valori di inclusione, confronto, rispetto e gentilezza. Rifiutiamo la xenofobia, l'omofobia, l'antisemitismo, il populismo, i nazionalismi, gli integralismi e tutte le forme di fascismo. Siccome siamo "altro" dalla violenza fisica e intellettuale imperante qualsiasi commento di odio (insulti, aggressività gratuita, ecc.) causerà il ban immediato. Sentiamoci, parliamoci, vediamo cosa succede. Senza nessuna pretesa, al momento, ma solo per il bene della Puglia" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Vigilessa 'stagionale' arrestata a Bari: è stata trovata con 50 grammi di eroina

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Terremoti e rischio tsunami, nel passato maremoti tra Bari e il Gargano. "Adriatico una casa in cui spostiamo sempre i mobili"

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

Torna su
BariToday è in caricamento