Spese per i tribunali a carico del Ministero. Decaro: "Comune risparmierà tre milioni all'anno"

Il sindaco soddisfatto per la novità contenuta nel disegno di legge di stabilità varato in questi giorni dal Consiglio dei Ministri: il provvedimento prevede che dal primo ottobre 2015 le spese per gli immobili adibiti a sedi giudiziarie siano sostenute dal ministero di Giustizia e non più dai Comuni

La sede del tribunale di via Nazariantz

Un provvedimento che permetterà al Comune di Bari di risparmiare, liberandosi delle spese  per gli immobili adibiti a sedi giudiziarie. Il sindaco Antonio Decaro commenta con soddisfazione  la modifica della legge 392 del 24 aprile 1941, inserita nel disegno di legge di stabilità varato in questi giorni dal Consiglio dei Ministri: tale norma prevede che dal 1° ottobre 2015 le spese destinate agli uffici giudiziari siano trasferite dai Comuni al Ministero di Giustizia.

"Il 15 settembre scorso - ha commentato Decaro - durante l'inaugurazione della Fiera del Levante, ho chiesto al Presidente Renzi di modificare la legge a spesa per i canoni di locazione degli uffici giudiziari affinché una funzione statale non gravasse più sulle casse dei Comuni. In quella stessa occasione Renzi prese un impegno e oggi quella richiesta è stata accolta all’interno della legge di stabilità. Dal 1° ottobre 2015, infatti, la spesa per i canoni di locazione e la manutenzione degli uffici giudiziari sarà a carico del Ministero della Giustizia e non più dei Comuni. Questo permette al Comune di Bari di evitare l’anticipazione di cassa di oltre 8 milioni di euro e di risparmiare circa 3 milioni di euro l'anno sul bilancio civico. Credo questa sia una bella vittoria non solo per Bari ma per tutti i comuni sede di Corte d’appello".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Immobili, imprese e pizzerie a Santo Spirito e Bitonto: confiscati beni a pregiudicato

Torna su
BariToday è in caricamento