Ambulanza fissa h24 anche per i pazienti obesi: all'aeroporto di Bari apre una nuova postazione del 118

Si tratta di un veicolo unico in Puglia per fronteggiare interventi assistenziali specifici, adoperando una barella automatizzata capace di contenere persone fino a 300 chili di peso

Emiliano all'inaugurazione

L' aeroporto di Bari Palese si è dotato di un'ambulanza fissa operativa h24 per fornire assistenza sanitaria e trasporto a pazienti obesi e non. Il servizio è stato reso possibile grazie a un protocollo d'intesa tra Aeroporti di Puglia e Asl, con l'attivazione di un 118 bariatrico con un'ambulanza speciale. per consentire di trasportare persone da un luogo all’altro all’interno dell’aeroporto o verso una struttura ospedaliera.

Come funziona la postazione 118 in Aeroporto

La postazione vedrà l'impiego di un infermiere professionale esperto in gestione delle emergenze e in tecniche di rianimazione e un autista soccorritore, presenti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, compresi i festivi, per garantire il primo soccorso in emergenza nell’area aeroportuale. Si tratta di un veicolo unico in Puglia per fronteggiare interventi assistenziali specifici per i pazienti obesi, adoperando una barella automatizzata capace di contenere persone fino a 300 chili di peso. Gli operatori possono avvalersi inoltre di una sedia motorizzata per i trasporti difficili studiata con un sistema di cingoli per permettere ai pazienti obesi di essere spostati con maggiore facilità evitando anche ai soccorritori sforzi eccessivi. In dotazione vi sono tutti i dispositivi necessari per monitorare i valori parametrici dei pazienti e un sistema di cardiologia telematica collegato con una control room del Policlinico. 

Il servizio è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa nella quale sono intervenuti il presidente della Regione Michele Emiliano, il direttore del Dipartimento Salute, Vito Montanaro, il direttore generale della Asl, Antonio Sanguedolce e il dg di Aeroporti di Puglia, Marco Catamerò: “Pochi aeroporti in Italia sono dotati di questo servizio unico in Puglia– ha dichiarato Emiliano – che ha una triplice finalità: assicurare una postazione di 118 in aeroporto per le procedure di emergenza, coprire un’area comprendente Bari e molti comuni limitrofi finora scoperta da una postazione di emergenza/ urgenza e attivare una ambulanza dedicata ai pazienti bariatrici che attraverso un sistema automatizzato possono essere assistiti e soccorsi in tutta sicurezza”.

La ASL di Bari conta 50 postazioni di 118 nel territorio di sua competenza affidate a 500 operatori con una media di 10 interventi ogni ora.  “L’ambulanza attivata è uno dei due mezzi bariatrici di cui ci siamo dotati – ha spiegato il DG della ASL di Bari, Antonio Sanguedolce – dal 1° febbraio ad oggi, in appena dieci giorni sono stati eseguiti già 3 interventi di soccorso. La convenzione stipulata con l’Aeroporto ha come obiettivo quello di garantire migliori prestazioni a passeggeri e anche dipendenti nei casi di emergenza e urgenza – ha aggiunto Sanguedolce - è un nuovo presidio sanitario, con un servizio di urgenza ed emergenza a tutti gli effetti, in una logica di integrazione dello scalo aeroportuale con la rete del servizio sanitario territoriale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due baresi morti nel terribile incidente di Mottola: le vittime sono tre, altrettanti i feriti di cui uno in gravi condizioni

  • Violenta rissa a Bari, volano calci e pugni in strada: arrestati studente universitario e due trentenni

  • Panico da Coronavirus, l'ordine degli psicologi in Puglia lancia l'allarme: "State lontani dai social, veicolano solo terrore"

  • Cinque casi sovrapponibili al coronavirus in Puglia, scatta il censimento per chi arriva dalle regioni del contagio

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

  • Donna trovata morta in casa a Bari: l'allarme lanciato dai parenti, era deceduta da un mese

Torna su
BariToday è in caricamento