Innovativa terapia genetica su una bambina barese di 8 anni: la piccola Alessia recupera la vista

La piccola è stata assistita dall'equipe della Clinica Oculistica dell'Università degli Studi della Campania 'Luigi Vanvitelli', di Napoli, diretta dalla dottoressa Francesca Simonelli

E' stata eseguita con successo, su una bambina di 8 anni originaria di Corato (Bari) una innovativa terapia che consente di recuperare la vista per i piccolo affetti da una forma rara di distrofgia retinica ereditaria, malattia che gradualmente porta alla cecità. Alessia, assieme a un altro bambino di 9 anni di Grottaglie, è stata assistita dall'equipe della Clinica Oculistica dell'Università degli Studi della Campania 'Luigi Vanvitelli', di Napoli, diretta dalla dottoressa Francesca Simonelli.

Il trattamento ha visto l'iniezione nell'occhio di un farmaco con una copia sana del gene Rp365, le cui mutazioni sono responsabili della malattia: Alessia ha eseguito con successo l'intervento a uno dei due occhi e si appresta a compierlo anche sull'altro. I risultati, spiegano gli esperti, consistono in un netto miglioramento fin dai primi giorni dopo l'operazione, consentendo di riprendere completamente la vista e tutte le attività possibili, soprattutto per un bambino, ovvero, giocare, correre e muoversi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenza sessuale sul treno per Bari, blocca con la forza studentessa e la palpeggia: arrestato mentre era sul lungomare

  • Violenta rissa a Bari, volano calci e pugni in strada: arrestati studente universitario e due trentenni

  • Donna trovata morta in casa a Bari: l'allarme lanciato dai parenti, era deceduta da un mese

  • Incidente a Bari, schianto all'incrocio: auto finisce fuori strada e abbatte semaforo

  • Spaventoso incidente sul lungomare di Bari: Lancia sbanda e travolge otto auto, 4 cassonetti e un cartellone pubblicitario

  • Incidente sul lungomare di Bari: auto si ribalta e finisce accanto al marciapiede

Torna su
BariToday è in caricamento