Concorso di idee ‘Macroscuola’ del gruppo giovani di Ance Puglia: le scuole ‘Bosco-Netti’ di Santeramo in Colle e ‘Duse’ di Bari si aggiudicano il premio regionale e accedono alla finale in programma domani a Roma

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Si è conclusa la fase regionale del concorso di idee ‘Macroscuola’, promosso dal Gruppo Giovani di ANCE Puglia e rivolto a tutte le classi delle scuole secondarie di primo grado della Puglia, invitate a progettare la loro scuola ‘ideale’. Primo posto alla Scuola secondaria di primo grado ‘Bosco-Netti’ di Santeramo in Colle e piazza d’onore al progetto dell’Istituto Comprensivo ‘Eleonora Duse’ di Bari. L’iniziativa prevede la progettazione di un edificio scolastico ‘ideale’ a cura degli stessi studenti con l’obiettivo di dare vita a un modello di scuola che nasca direttamente dalle esigenze e dai desideri di coloro che principalmente la vivono. Fu proprio l’Istituto Comprensivo ‘Eleonora Duse’ di Bari ad aggiudicarsi il premio nazionale dell’edizione 2018 dell’iniziativa - realizzata d’intesa con ANCI e ‘Italia sicura’ - quando il presidente dei Giovani imprenditori edili di ANCE Puglia Luigi De Santis ha iniziato a promuoverla anche in Puglia per stimolare l’opera di riqualificazione del patrimonio scolastico. «Per il gruppo Giovani di ANCE – spiega Luigi De Santis – la scuola rappresenta un investimento prioritario per lo sviluppo e la competitività del Paese; questo concorso di idee è un’occasione per mettere a frutto la creatività degli studenti, permettendo loro di sperimentare, attraverso l’uso delle nuove tecnologie, reali modalità di progettazione. Più in generale, questa iniziativa costituisce una preziosa opportunità di dialogo tra scuola e mondo delle imprese e del lavoro». In Puglia hanno partecipato al concorso circa cento studenti che hanno elaborato progetti, plastici e relazioni immaginando edifici scolastici ‘ideali’, adeguati e rispondenti alle nuove esigenze di apprendimento. Al termine della valutazione, condotta dal Gruppo Giovani Ance Puglia, la migliore progettazione è risultata quella delle classi ‘1°E’ ‘2°B’ e ‘3E’ della Scuola secondaria di primo grado ‘Bosco-Netti’ di Santeramo in Colle (coordinate dalle docenti Noemi De Mattia e Maria Letizia Rondinelli); secondo classificato il progetto proposto dalle classi ‘2°B’ e ‘2°C’ dell’Istituto Comprensivo ‘Eleonora Duse’ di Bari (coordinate dal docente Alessandro Matassa). Ogni regione parteciperà alla kermesse finale, in programma domani a Roma nella sede ANCE, con due progetti, sottoposti al giudizio di una commissione di valutazione che decreterà i migliori tre progetti a livello nazionale. La delegazione di ogni scuola, composta da tre alunni, avrà quattro minuti di tempo a disposizione per presentare alla giuria il suo progetto con il sostegno di slide o video. In palio lavagne interattive, software per l’apprendimento e buoni per l’acquisto di libri.

Torna su
BariToday è in caricamento