Primo giorno di scuola per gli alunni baresi, Decaro al San Paolo: "Studio ma anche spensieratezza"

Il primo cittadino ha fatto visita, assieme all'assessore Romano, alla scuola elementare 'De Fano' tra performance artistiche, sorrisi e palloncini colorati: "Esercitare diritto all'infanzia"

Il sindaco di Bari Antonio Decaro ha 'aperto' ufficialmente il nuovo anno scolastico 2019-2020 visitando la scuola elementare 'Vito De Fano' nel quartiere San Paolo di Bari. L'appuntamento, al quale ha preso parte anche l'assessore cittadino all'Istruzione, Paola Romano, ha visto i ragazzi performance artistiche, colori, palloncini e tanta allegria: "Oggi con piacere sono tornato in questa scuola - ha dichiarato Decaro -. Un presidio importante di socialità e di comunità in un quartiere che ha bisogno di tanta bellezza e fiducia. Oggi ho incontrato tanti bambini che da qui, tra i banchi di scuola, cominciano il loro percorso di vita e, soprattutto, cominciano a sognare. Qui i bambini si prepareranno alla vita e a tutto ciò che vorranno realizzare per il loro futuro. Ai piccoli studenti mi piace ricordare che la scuola è anche il luogo dove si vivono i primi legami e affetti e si ricevono gli insegnamenti che ci accompagneranno nella vita. Quindi bisogna cercare sempre di seguire le indicazioni degli insegnanti, che hanno un ruolo molto complicato perché non sono solo responsabili della preparazione culturale e scolastica ma hanno anche il dovere e il compito di scoprire ciò che i bambini potrebbero diventare, i loro talenti, le loro competenze e le loro inclinazioni naturali. Tanto studio però deve essere accompagnato anche dal divertimento e dalla spensieratezza, perché prima di tutto la scuola deve essere il luogo dove i bambini esercitano il loro diritto all’infanzia”.

“Oggi siamo qui per augurare agli alunni buon anno scolastico - ha continuato Paola Romano -. La loro voglia di apprendere, la loro curiosità e i loro talenti sono il bene più prezioso che la nostra città possieda. Un patrimonio di energie che i rappresentanti delle istituzioni ha il dovere di custodire e coltivare affinché possa svilupparsi nel migliore dei modi. Questa amministrazione continuerà a garantire l’ascolto, il dialogo e un supporto concreto alla crescita dei più piccoli, ponendo la massima attenzione a uno dei temi più sentiti che riguarda il futuro di tutti noi e del nostro pianeta. La tutela dell’ambiente, infatti, passa per i piccoli gesti quotidiani ed è possibile modificare le nostre abitudini iniziando proprio dai banchi di scuola: per questo, con l’aiuto degli studenti, lavoreremo progressivamente per eliminare dalle scuole la plastica, uno dei principali agenti inquinanti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxitamponamento a catena sulla Statale 16 a Palese: diversi feriti, traffico in tilt

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Nunzia superstar a New York: le orecchiette di Bari Vecchia conquistano il 'Travel Show'

Torna su
BariToday è in caricamento