La Regione a caccia di giovani eccellenze: torna #studioinpugliaperché, il premio dedicato agli studenti

Terza edizione del concorso lanciato dall'Assessorato all'Istruzione: in palio premi da 500 a duemila euro per i lavori che, in maniera più originale, racconteranno le motivazioni di un giovane che sceglie di studiare in Puglia

I buoni motivi per studiare in Puglia? A raccontarli sono gli stessi studenti. Torna il premio #studioinpugliaperché, il concorso lanciato dall'assessorato regionale all'Istruzione, giunto alla sua terza edizione.

Le novità del 2019

A presentare il premio l'assessore Sebastiano Leo: "Tante le novità di quest’anno, innanzitutto un allargamento della platea dei destinatari dell’iniziativa. Infatti, fatto salvo il vincolo del conseguimento dei titoli resti il massimo dei voti, per partecipare è sufficiente essere iscritti per l’anno accademico 2019/2020 ad una Università, ITS, Accademia di Belle Arti e Conservatorio con sede in Puglia, indipendentemente dall’anno di corso. La seconda novità riguarda i premi. Oltre ad aver reintrodotto premi differenziati per i primi tre classificati di ogni categoria (produzione letteraria, social e video), sono previsti due premi speciali, entrambi da 2000 euro: il primo è destinato al miglior elaborato presentato da una studentessa iscritta ad una laurea STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) che spiegherà perché una ragazza sceglie di studiare una materia scientifica in Puglia; il secondo attribuito al candidato che utilizzerà al meglio per il proprio elaborato un testimonial (ad esempio, un laureato in Puglia che si è distinto per particolari meriti). Dunque una nuova edizione ricca di opportunità e di premi messi a disposizione dei nostri ragazzi affinché continuino a scegliere il sistema di alta formazione della Puglia, ormai sinonimo di qualità e di eccellenza".

Il concorso e i premi in palio

Alle studentesse e agli studenti è richiesto di raccontare le motivazioni per cui un giovane sceglie di studiare in Puglia, attraverso un video (o videointervista ad un laureato in Puglia), una foto o un tweet oppure un racconto o una poesia. Ai lavori più originali saranno assegnati premi in denaro da 500 a 2000 euro. Per partecipare basta compilare il form di candidatura disponibile sul sito dedicato all’iniziativa www.studioinpugliaperche.it, dove sono disponibili tutte le informazioni e il regolamento, selezionare la categoria per cui si concorre (video, social o produzione letteraria) e caricare l’elaborato entro le ore 12.00 del 6 dicembre 2019.  Concluse le iscrizioni, gli elaborati saranno pubblicati sul sito dell’iniziativa e chiunque potrà votarle. Nello stesso tempo, una giuria di esperti selezionerà i vincitori tenendo conto anche di come si esprimerà online la giuria popolare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxitamponamento a catena sulla Statale 16 a Palese: diversi feriti, traffico in tilt

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Nunzia superstar a New York: le orecchiette di Bari Vecchia conquistano il 'Travel Show'

Torna su
BariToday è in caricamento