Voi bussate sull'anguria per vedere se è buona?

La saggezza popolare tramanda un segreto prezioso e sempre vero, utile per riconoscere se un'anguria è buona oppure no: scopri di cosa si tratta

''Si prega di non bussare sulle angurie, tanto non vi risponde nessuno", questo è quello che alcuni commercianti hanno simpaticamente scritto nei mercati di frutta e verdura delle nostre zone. Eh si perchè la saggezza popolare tramanda un segreto prezioso e sempre vero, utile per riconoscere se un'anguria è buona oppure no. Qui si usa bussare sull’anguria per carpirne il suono: il grado di maturazione viene decretato da quanto più profondo e sordo risulta essere la risonanza creata dal tocco magico dell'esperto di angurie. Nei supermarket o vicino ai carretti della frutta, in giro per le vie dei paesi della provincia, si vede gente che bussa su questi frutti giganti e pieni d’acqua nella speranza che la risposta sia quella desiderata.

Ecco però qualche trucco interessante per riconoscere se un'anguria è buona da mangiare:

1 - la prima cosa da fare è cercare le zone biancastre sulla buccia, quegli aloni che seguono il profilo del frutto indicano dove l’anguria è rimasta appoggiata a terra. Le migliori angurie risultano essere quelle caratterizzate da zone di colore giallo o arancione. 

2 - Cicatrici si o cicatrici no? Le cicatrici sulla buccia non sono da evitare anzi, quei segni indicano il numero di volte in cui le api hanno impollinato il fiore prima della maturazione: più ce ne sono, più di solito l’anguria è dolce. Ben vengano le cicatrici sulla loro buccia.

3 - Sapevate che l’anguria ha due sessi? Sì, perchè esiste l'anguria maschio e l' anguria femmina. Lo si capisce dalla loro forma e dimensione: i maschi sono più allungati, mentre le femmine mantengono una silhouette più rotonda. In genere i primi sono più acquosi, mentre le seconde più dolci. Questo potrebbe ritornarvi utile ogni volta che desiderate mangiare più dolce o meno dolce, in base alle vostre preferenze. 

3 - La coda dell’anguria, è un particolare per i pochi intenditori. Quella protuberanza che per molti risulta essere insignificante invece indica la maturità del frutto: se è troppo verde significa che l’anguria è ancora acerba e poco dolce. Una “coda” marrone e legnosa invece è indice di buona maturazione.

Voi invece come riconoscete un'anguria buona da mangiare? 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

Torna su
BariToday è in caricamento