Afrodisiaco, antiossidante e antidepressivo: tutte le proprietà del cioccolato fondente

Fa bene al corpo e alla mente: sai perche? Se ancora non lo sai scopri tutte le proprietà del cioccolato fondente

Che sia bianco, al latte, alle nocciole o fondente, chi può resistere alla bontà del cioccolato? Gli Aztechi gli attribuivano delle proprietà afrodisiache, ma oggi sappiamo bene che oltre a queste qualità il cioccolato fa bene a molto altro, soprattutto se fondente. Vediamo insieme le molteplici proprietà benefiche per la nostra salute. 

Proprietà del cioccolato fondente

Il cioccolato fondente, con percentuali di cacao superiori al 70%, può apportare molti benefici al nostro organismo, soprattutto grazie al suo contenuto di flavonoidi, degli antiossidanti che hanno la capacità di proteggere la pelle dai raggi UV. Inoltre, il suo regolare consumo aiuta a ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” nel sangue e la pressione arteriosa. Il cioccolato possiede, anche, proprietà anticoagulanti che possono aiutare a migliorare la circolazione sanguigna diretta al cervello e il flusso sanguigno della retina migliorando, di conseguenza, la vista.

Cioccolato ricco di antiossidanti

Il cioccolato è un buon alimento particolarmente ricco di Polifenoli (Flavonoidi e Tannini) importanti per la loro efficacia nel combattere i radicali liberi con importanti ripercussioni sull’ossidazione cellulare legata al processo di invecchiamento. La capacità antiossidante del cacao sarebbe 4-5 volte superiore a quella del tè nero e 2-3 volte superiore rispetto a quella del tè verde e del vino.

Antidepressivo naturale

Gli appassionati del cioccolato lo sanno bene: mangiare quel quadratino della barretta (o forse più di uno) apporta una sensazione di benessere. Infatti il cioccolato contiene la feniletilamina - detto anche ormone del piacere - un ormone naturale psicoattivo dalla struttura simile a quella delle anfetamine. Risulta interessante notare che i livelli cerebrali di questo ormone sono più elevati nei soggetti in amore ed è inferiore nelle persone depresse. La presenza di flavonoidi nel cacao oltre a favorire il flusso sanguigno cerebrale, è raccomandato anche per le persone che soffrono di disturbi depressivi. Ma le proprietà antidepressive del cioccolato non finiscono qui. Esse sono da attribuirsi, anche, alla capacità del cioccolato di stimolare neurotrasmettitori come la serotonina, le endorfine e la anandamide. Tali sostanze influenzano il nostro stato d’animo e sono considerate a tutti gli effetti degli anti-stress naturali. Ad esempio, l’anandamide è in grado di stimolare la percezione sensoriale e di indurre sensazioni di euforia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maltempo in arrivo e allerta arancione sul Barese: scuole chiuse in alcuni Comuni

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Ramo si spezza per il forte vento e lo investe in pieno: un morto nel Barese

Torna su
BariToday è in caricamento