Le frasi più celebri di Andrea Camilleri

Uno dei più grandi scrittori contemporanei, uomo libero, intellettuale e ironico. Nei suoi romanzi parlava di tutti noi, dell'umanità. Leggi alcune delle sue frasi più celebri

©www.tpi.it

''Anche quando i tuoi occhi non hanno più visto tu hai continuato a guardare oltre. I tuoi pensieri erano limpidi e sconfinati e hanno rischiarato questo tempo barbaro e senza cuore. Saremo tutti orfani di te. Addio Andrea''. Con queste parole di Domenico Iannocone, grande giornalista italiano, vogliamo ricordare e dare l'ultimo saluto a uno dei maggiori romanzieri italiani dei nostri tempi, colui che ha raccontato la bellissima terra della Sicilia piena di miti ma assai contraddittoria. Sigaro, voce calda e impregnata di saggezza e passione per la vita: era l'umanità di Andrea Camilleri.

Qui di seguito riportiamo alcune delle sue frasi più celerbri:

''Mettiamola così: il tempo è una giostra sempre in funzione. Tu sali su un cavalluccio o un’automobilina, fai un bel po’ di giri, poi, con le buone o con le cattive, ti fanno scendere”
(da Segnali di fumo)

''Scrivo perché non so fare altro. Scrivo perché dopo posso dedicare i libri ai miei nipoti. Scrivo perché così mi ricordo di tutte le persone che ho amato. Scrivo perché mi piace raccontarmi storie. Scrivo perché mi piace raccontare storie. Scrivo perché alla fine posso prendermi la mia birra. Scrivo per restituire qualcosa di tutto quello che ho letto''.
(da Come la penso: alcune cose che ho dentro la testa)

''Gli innamorati non perdono tempo a scrivere “ti voglio bene”, mandano una sigla, tvb. E se si vuole far partecipi gli amici di un dolore o di una gioia, basta inviare loro il disegnino che mostra un faccino triste o sorridente. L’omologazione assoluta. Spero che i poeti, gli scrittori, gli artisti, gli scienziati continuino a scrivere lunghe lettere agli amici, ai colleghi, alle loro donne. Altrimenti i nostri posteri non capiranno nulla dei nostri sentimenti, di com’eravamo''.
(da Segnali di fumo)

''Non voglio morire male, non voglio avere il pessimismo, voglio morire con la speranza che i miei figli i miei nipoti i miei pronipoti vivano in un mondo di pace. Bisogna che i giovani si ribellino… Non disilludetemi''.
(da Che tempo che fa)

Ciao grande maestro!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • "Da qui non esci vivo", imprenditore vittima d'estorsione legato e minacciato per una denuncia: arrestato 'U can'

  • Auto in sosta 'impacchettata' con la carta regalo: "Hai capito che qui non devi parcheggiare?"

Torna su
BariToday è in caricamento